Maltempo, notte d’ansia per le forti piogge. Ecco la situazione nelle Marche

Maltempo, notte d’ansia per le forti piogge. Ecco la situazione nelle Marche

E’ ancora critica nelle Marche la situazione determinata dal maltempo, in particolare nella zona centrosettentrionale della regione dove continua a piovere a macchia di leopardo con allagamenti e problemi alla viabilità. Nelle prossime ore sono previsti rovesci sparsi sempre al centro-nord. La situazione dei fiumi viene costantemente monitorata dalla protezione civile regionale: sotto osservazione, in particolare, l’Aspio, che attualmente è in fase di discesa, il Musone, e il Misa, nella zona di Senigallia, la stessa colpita dall’alluvione di un anno fa. Criticità vengono segnalate, sempre nell’Anconetano, a Cupramontana, Tre Castelli e Corinaldo, dove vengono segnalati diversi allagamenti. Strade chiuse a Camerano e Cingoli. Ha intanto riaperto il casello autostradale di Ancona sud, mentre è attualmente chiuso al traffico il tratto della statale 16 da Marzocca verso Senigallia, dove è stato aperto il Coc.  Da Fano sono partiti con una idrovora, su richiesta della Regione Marche, gli uomini della Protezione Civile del C.B. Club “Mattei” in supporto a Senigallia.

ALLAGAMENTI A ANCONA – La pioggia ha provocato nelle Marche allagamenti in quasi tutta la regione. Tra le zone più colpite l’Anconetano: chiuso il casello di Ancona sud, e allagamenti si registrano a Loreto, a Camerano, dove è straripato un fosso, e a Osimo, dove pure c’è stata una frana su una strada interna. Una donna è rimasta imprigionata nell’auto, e i vigili del fuoco stanno provvedendo a metterla in salvo. Si è innalzato intanto il livello dei fiumi: il Foglia, il Monocchia e il CDhienti e si stanno ingrossando anche il Misa, il torrente Aspio, il Fiastra e l’Aso. Notevoli i problemi di viabilità un po’ ovunque. Interessati da bombe d’acqua e conseguenti allagamenti anche il Fermano e il Piceno. A Montegranaro c’è stata una frana in via San Tommaso, dove insistono delle abitazioni che però non sono state interessate. Problemi anche ad Ascoli Piceno e lungo la costa, con allagamenti e alberi caduti. Nel Maceratese, le maggiori criticità si sono registrate nella zona industriale di Tolentino e a Recanati.

ALLAGAMENTI NEL PICENO – Il maltempo ha sferzato tutto il Piceno con forti piogge accompagnate da vento sia nelle zone interne della Provincia di Ascoli (capoluogo compreso), ma soprattutto lungo la costa. Tante le strade allagate a San Benedetto del Tronto e Grottammare, con gravi disagi alla circolazione. Chiusa al traffico tutta la zona della stazione ferroviaria nel centro cittadino, molte le strade e alcuni sottopassi ferroviari chiusi dai vigili urbani in quanto allagati. Il traffico si sta riversando lungo la Statale Adriatica che risulta intasata. Molti in riviera gli interventi dei vigili del fuoco per locali allagati dall’acqua. Nell’ultima ora la pioggia pare aver attenuato la violenza.
IMG_0635

IMG_0641

IMG_0643

IMG_0645

IMG_0653

 

Condividi:

Rispondi