Maiorano attacca D’Anna sul vitalizio da 3.500 euro al mese

Maiorano attacca D’Anna sul vitalizio da 3.500 euro al mese
Sulle dichiarazioni rilasciate dal consigliere regionale Giancarlo D’Anna credo sia necessario fare alcune precisazioni. Pur non volendo aprire una contrapposizione personale, ritengo che i cittadini non debbano essere fuorviati da notizie inesatte. D’Anna afferma di aver avuto sempre a cuore le problematiche della nostra città, ma stranamente, quando ha avuto l’occasione di governare ed incidere direttamente sulle scelte dell’Amministrazione comunale, ha preferito andarsene in Regione per ricoprire un ruolo di secondo piano in qualità di consigliere di minoranza, ma che gli ha comunque permesso di portarsi a casa una pensione di oltre 3.500,00 euro.

Oggi dopo dieci anni, con il suo vitalizio in tasca, torna a dare lezioni di governo. Ci racconta di aver presentato una proposta di legge regionale sulla rinuncia ai vitalizi a partire dalla prossima legislatura, ma non ci dice che in Regione è stato approvato un regolamento che consentiva ai consiglieri di rinunciare fin da subito al vitalizio. Un imput che è stato raccolto da altri colleghi che infatti vi hanno rinunciato da subito mentre il consigliere D’Anna ha preferito non aderirvi per assicurarsi la sua pensione. Il re delle raccolte di firme, nonché primo firmatario della proposta di legge per l’abolizione del vitalizio ai consiglieri regionali, così motiva la sua decisione: “Sono per la rinuncia definitiva e totale del vitalizio non per quella provvisoria”. Certo, la rinuncia provvisoria avrebbe eliminato il suo di vitalizio, mentre quella definitiva il vitalizio dei futuri consiglieri regionali.

Troppo comodo così! Credo che ci debba essere da parte di D’Anna un’onestà intellettuale che gli impedisca di raccontare frottole ai cittadini. Il mio non è un atteggiamento di contrapposizione personale, visto che mi trovo d’accordo su alcune sue importanti battaglie, ma è giusto che i cittadini sappiano perchè dopo dieci anni torna ad occuparsi di Fano in prima linea, con in tasca un vitalizio che gli consentirà di poter contare su un’ottima pensione…in questo modo, fare il salvatore della patria è sicuramente molto più facile e soprattutto senza pensieri!

Giovanni Maiorano

Nella foto: Giancarlo D’Anna in una foto durante una manifestazione in difesa dell’ospedale di Fano

Condividi:

Rispondi