M5S: “Fano sceglie Rifiuti Zero. Ora tocca al Sindaco”

M5S: “Fano sceglie Rifiuti Zero. Ora tocca al Sindaco”

FANO – “Siamo davvero soddisfatti del risultato raggiunto. Ieri sera, mercoledì 14 ottobre, l’assemblea consiliare si è espressa sulla bozza del Piano d’Ambito per la Gestione dei Rifiuti ed ha scelto l’unica strada sostenibile sia dal punto di vista economico ed ambientale e che tutela la salute dei cittadini: Strategia Rifiuti Zero, attraverso prevenzione, raccolta porta a porta spinta verso la tariffazione puntale e recupero di materia piuttosto che combustione.
E’ molto importante che il terzo Comune delle Marche si sia esposto in contrasto con un Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti molto equivoco e dicotomico, in quanto individua come scenario più vantaggioso quello della produzione di Combustibile Solido Secondario. Il CSS, che è un combustibile, viene prodotto dai rifiuti per essere sottoposto a combustione, cioè incenerito. Scegliere la Strategia CSS vorrebbe dire scegliere la politica degli inceneritori. La Strategia Rifiuti Zero è diametralmente opposta allo Scenario CSS perché punta ad “affamare gli inceneritori” portando le percentuali di rifiuto residuo a quote così basse da rendere minimo il fabbisogno di impianti, ed insostenibile l’avviamento o il mantenimento di inceneritori.
Il documento approvato questa sera in Consiglio Comunale era stato proposto dal M5S la settimana scorsa ed è frutto di un lavoro congiunto di gruppi M5S della Provincia che hanno recepito totalmente le Osservazioni del Forum Provinciale dei Beni Comuni, facendole proprie e sottolineandone gli aspetti più rilevanti. Abbiamo apprezzato la disponibilità del Sindaco, dell’assessore Mascarin e della Commissione Ambiente ad un confronto puntuale sulle istanze portate ed infatti il documento finale recepisce le richieste di integrazione e modifica portate in sede di Commissione, che non hanno alterato né l’impianto né la sostanza della nostra proposta.
Ora auspichiamo che il Sindaco in primis in sede di ATA, ma la Giunta e il Consiglio tutti possiamo farci “portatori” di questa visione verso tutti gli altri Sindaci e Consigli Comunali della provincia, così che questa possa effettivamente diventare la visione della maggioranza dell’ATA e non solo di Fano!
Sappiamo già che Marche Multi Servizi, diretta da Hera che ha inceneritori già affamati in varie città, farà di tutto per far prevalere lo scenario CSS… al nostro Sindaco l’onere di portare i suoi colleghi degli altri comuni ad aderire alla strada che Fano –questa sera- ha detto di voler percorrere. Per riuscirci effettivamente però, non basta questa delibera. Abbiamo chiesto al Sindaco di dimostrarci che non vuole solo “fare bene gli esercizi” ma arrivare al traguardo. Ci auguriamo che sia pronto alla sfida, che ora è tutta nelle sue mani”.

Roberta Ansuini, Hadar Omiccioli, Marta Ruggeri – Movimento 5 Stelle Fano

Condividi:

Rispondi