L’unificazione con Mondolfo spaventa i residenti di Marotta di Fano. Sabato presidio

L’unificazione con Mondolfo spaventa i residenti di Marotta di Fano. Sabato presidio

FANO – Sabato 29/03/2014 dalle ore 10.00 circa si terrà un presidio nella zona di Pontesasso compresa tra via Collodi, via Handersen e la strada statale, per rappresentare le ragioni dei residenti locali contro l’eventuale posizionamento del nuovo confine a sud del Comune di Fano, in seguito al referendum di Marotta. Nuovo confine , ricordiamo , che separerebbe un nucleo abitato da anni sviluppato in omogeneità e simbiosi con la restante Marotta di Fano.

Tutte le testate giornalistiche, radiofoniche e televisive sono invitate e portare così alla luce di tutti, lo scontento, il malumore e la preoccupazione dei cittadini locali, per la possibilità di perdere alcuni importanti servizi (in primis il diritto di priorità all’iscrizione scolastica)  finora abilmente nascosta e mascherata dai promotori del referendum. Corretta informazione che  fino ad oggi è stata  magistralmente distorta anche nelle sedi istituzionali chiamate a decidere in merito, da parte di chi, fin dall’inizio, è stato arbitro e centravanti in questo importante match.

Condividi:
  1. ancora il falso problema della priorità di iscrizione scolastica? Ma davvero considerate i cittadini tutti deficienti?

    Rispondi
  2. veramente spaventa quei pochi residenti di ponte sasso che appartengono al comitato del “no” e che, comunque, resteranno nel comune di fano

    Rispondi
    • esattamente Giovanni, il titolo è fuorviante, Marotta di Fano cambierebbe di Comune come l’ubicazione delle scuole quindi… ma così è, la loro campagna referendaria è iniziata con lo spaventare la gente con le menzogne e con le menzogne intendono continuare fino in fondo.

      Rispondi
  3. franco piccioli 28 marzo 2014, 15:31

    La firma dell’ articolo è un po’ generica e l’articolo è scritto per distorcere la verità. E’ facile “sparare” a vanvera approfittando dell’ anonimato. Deplorevole.

    Rispondi
  4. Mi meraviglio della vostra testata, il titolo è tutto fuorchè veritiero, i cittadini della sola Marotta di Fano (senza comprendere quindi Pontesasso e Torrette) hanno votato si all’unificazione con una percentuale che si aggira intorno al 70%.
    In fondo all’articolo parlate di informazione distorta, e l’articolo ne è un chiaro esempio.

    Rispondi
  5. continuano ad arrampicarsi sugli specchi. Io abito in via Andersen e mi dissocio a tutto questo! W MarottaUnita!

    Rispondi

Rispondi