Legge antifumo, Crespini: “Ordinati posacenere per il centro storico di Urbino”

Legge antifumo, Crespini: “Ordinati posacenere per il centro storico di Urbino”

URBINO – Portacenere fantasma in piazza della Repubblica, ancora per poco tempo. Il Comune e Marche Multiservizi hanno infatti già provveduto a ordinarli. La notizia arriva dal vicesindaco di Urbino Maria Francesca Crespini, a distanza di due settimane dell’entrata in vigore della legge antifumo: “Nei prossimi giorni faremo una campagna informativa appendendo locandine e distribuendo volantini ai cittadini per metterli al corrente delle sanzioni a cui andranno incontro se butteranno cicche per terra. Poi scatteranno le multe”.

A proposito dell’articolo 40 della normativa che prevede che siano i Comuni a installare “nelle strade, nei parchi e nei luoghi di alta aggregazione sociale gli appositi raccoglitori per la raccolta di mozziconi dei prodotti da fumo”, l’assessore con delega alla Riqualificazione agli ambiti urbani ha fatto sapere che i portacenere sono già stati ordinati. “Installeremo sia bidoni che posacenere da strada che pagherà per metà Marche Multiservizi e la parte rimanente, circa 5.000 euro, sarà coperta dal Comune”.

Sulla tempistica, ha aggiunto: “Il nostro ordine è stato fatto ieri, i cestini a carico di Marche Multiservizi dovrebbero arrivare in settimana. Parleremo anche di questo durante la riunione della giunta del prossimo giovedì” ha detto la Crespini.

Per sensibilizzare i tabagisti al rispetto della nuova legge sul fumo “andremo in piazza e regaleremo i portacenere tascabili che ci ha fornito Marche Multiservizi ai fumatori così eviteranno di gettare le cicche per terra”.

Un’altra questione da affrontare è quella di “riposizionare i cestini non solo nel centro storico della città, ma anche nei parchi pubblici e negli altri luoghi all’aperto” ha dichiarato l’assessore con delega all’Unesco Massimo Guidi. “Una procedura – ha continuato – che è iniziata già prima dell’entrata in vigore della legge ma che è stata rallentata dal tentativo di capire quale fosse il tipo di raccolta differenziata più idonea da realizzare dentro le mura”.

Un’idea per la riqualificazione del centro storico di Urbino è arrivata dallo stesso Guidi e prevede il coinvolgimento degli esercizi commerciali. “Posizioneremo dei portacenere davanti all’ingresso dei negozi – ha detto – per evitare che i fumatori buttino i mozziconi in strada. E il Comune si farà carico della spesa per l’acquisto dei cestini, pari a una decina di euro. Poi però dovrà esserci la volontà di gestirli da parte degli esercenti”.

Fonte: Il Ducato

Condividi:

Rispondi