Le Cooperative Agricole fanesi contestano Sanchioni

Le Cooperative Agricole fanesi contestano Sanchioni

FANO – I Consigli di Amministrazione e gli Uffici di Direzione delle Cooperative Agricole ACOF, CODMA OP e FALCINETO, facendo proprie le rimostranze della maggioranza dei SOCI, esprimono ii loro disaccordo e la loro disapprovazione rispetto alla scelta fatta da Daniele Sanchioni di candidarsi a Sindaco per la coalizione di centro destra. Pur non contestando la scelta personale, ritengono ii fatto un tradimento politico alle suddette Cooperative e a centinaia di soci-agricoltori di Fano, che lo hanno sostenuto in questi 30 anni dal punto di vista politico-sindacale, facendogli acquisire un prestigio che altrimenti non sarebbe stato possibile. L’impegno di tutti gli ha permesso di essere eletto per ben due legislature nel Consiglio Cornunale di Fano e nell’ultima legislatura nel Consiglio Provinciale, oltre a conferirgli un ruolo nella società fanese.

Quello che sconcerta maggiormente è ii “voltafaccia” di questi ultimi mesi. Per anni Sanchioni ha combattuto contro l’amministrazione di centro destra, anche con pesanti interventi. Si ricorda quello in occasione dell’approvazione della variante Fano 2, quando, in Consiglio Comunale, usò queste testuali parole” io non so davvero per quali opere questa Giunta verrà ricordata, dal momento che non è stato fatto pressoché niente per il sociale, dalla piscina, all’interquartieri, al palazzo dello sport e così via “Ritengono II suo un atto inqualificabile. Al posto di far valere le proprie idee all’interno del suo partito, ha preferito passare dall’altra parte, prestandosi agli interessi di una coalizione monopolizzata e strumentalizzata dal Sindaco uscente, ii quale lo utilizzerà per continuerà a fare il” SINDACO OMBRA” per altri 5 anni.
Entrambi stanno chiedendo ii voto ai fanesi, agricoltori compresi, per la coalizione di centro destra che ha ridotto la città in condizioni disastrose da ogni punto di vista, disinteressandosi completamente ad ogni esigenza della cittadinanza.
In questi ultimi 10 anni ii Sindaco Aguzzi, non ha mai perso occasione negli incontri con gli agricoltori per esternare la sua “sensibilità” verso i problemi dell’agricoltura e le difficoltà economiche degli addetti, a causa della atavica crisi del settore, ma non ha esitato, forse in accordo anche con ii NUOVO CANDIDATO, ad aumentare i canoni di affitto dei terreni comunali aggravando ulteriormente i problemi degli affittuari. Sarebbe sicuramente stato più economicamente produttivo per il bilancio comunale risparmiare, per esempio, su alcuni incarichi dati a professionisti esterni.Per tutti questi motivi, e per tanti altri che è difficile elencare in poche righe, si è convinti che i cittadini di Fano, agricoltori compresi, non si faranno raggirare dalle solite promesse, ma giudicheranno dai fatti che hanno sotto gli occhi e sicuramente sceglieranno una diversa direzione.

Terenzio Ciaroni
Presidente ACOF

Condividi:

Rispondi