Lavoratori in nero e laboratorio di carne senza autorizzazioni. Denunciato titolare

Lavoratori in nero e laboratorio di carne senza autorizzazioni. Denunciato titolare

FANO – Trasportava carne di suino senza etichettatura e certificati di rintracciabilità. Così sono scattati i controlli e le verifiche da parte dei carabinieri che dopo una accurata indagine sono riusciti a individuare un laboratorio di carne privo delle necessarie autorizzazioni sanitarie. La carne di maiale lavorata, veniva venduta alle macellerie della provincia di Pesaro e Urbino e non solo. I carabinieri di Montecchio Vallefoglia sono partiti da un normale controllo stradale, nel quale era finito un autista italiano che nel cofano posteriore dell’auto trasportava carne suina priva di ogni etichetta. I militari sono poi risaliti all’azienda di lavorazione dove al suo interno sono risultati irregolari ben tre lavoratori, compreso l’autista fermato per il controllo, tutti assunti in nero. Nonostante l’attività del laboratorio sia stata sospesa dalla Procura, il titolare ha continuato a tenerlo in attività e a lavorare la carne senza scrupoli. Per questo i militari sono tornati e hanno denunciato il titolare all’Autorità Giudiziaria. In tutto i carabinieri hanno sequestrato 18 suini congelati, 17 kg di carne suina, salumi e suini ancora da congelare per un valore di 35mila euro. Al titolare è stata comminata una sanzione di 17.000 mila euro oltre ai 3.500 già elevati durante il primo controllo.

IMMAGINE: DAL WEB

Condividi:

Rispondi