La tua Fano, flop alle elezioni. Mattioli, disponibile a dimettermi

La tua Fano, flop alle elezioni. Mattioli, disponibile a dimettermi

FANO – Ieri sera si è svolta un’assemblea della Lista Civica “La Tua Fano” con gli iscritti e i candidati alle ultime elezioni amministrative per discutere dell’esito insoddisfacente e per iniziare a ragionare sul futuro della Lista Civica stessa. Come Segretario mi sono voluto assumere tutte le responsabilità, anche quelle non mie ma che vengono da molto lontano, dimostrandomi disponibile a rimettere il mio mandato nelle mani dell’assemblea; assemblea che ha confermato la volontà di proseguire il progetto iniziato un anno fa con la mia guida politica della Lista Civica.

Ciò che dovrà necessariamente cambiare, però, sarà il modo di agire de “La Tua Fano”: i cittadini hanno deciso che dovremo stare all’opposizione, e lo faremo in modo responsabile e propositivo, non ricercando la polemica fine a sé stessa ma preferendo proporre la nostra visione di città a partire dai tanti buoni spunti programmatici elaborati nel corso della campagna elettorale dalla coalizione Insieme per Fano e dalle tante battaglie che ci hanno già visto in campo negli ultimi mesi: mantenimento di Aset pubblica e a Fano, fusione delle due Aset, no al biogas, no al passaggio di Marotta sotto Mondolfo, difesa dell’Ospedale di Fano.

Ma dovremo anche tornare alle nostre origini di movimento trasversale di protesta che dialoga con i quartieri e che sta tra la gente, facendo tesoro dell’esperienza maturata in 10 anni di amministrazione (che quando abbiamo cominciato a fare politica non avevamo). Dovremo essere meno “politically correct” e più liberi, dimostrando che si può essere cittadini attivi interessati al bene della propria città anche senza essere necessariamente grillini; anzi, come sempre, dovremo differenziarci da questi ultimi per la qualità delle proposte che avanzeremo e per il modo in cui lo faremo: trasparente e tra la gente, radicandoci nel territorio.

Non tutto ciò che le elezioni hanno prodotto è da buttare: abbiamo costruito un gruppo nuovo, pieno di entusiasmo e di tanti giovani che si sono voluti mettere in gioco personalmente con la propria faccia, abbiamo riscoperto il valore dello stare insieme, che negli ultimi anni si era un po’ perso tra i tanti impegni amministrativi, abbiamo capito che anche una sconfitta cocente può far bene perché, chiuso un ciclo, si lavori per iniziarne un altro. Non vediamo la politica come una sfida contro gli altri, ma contro noi stessi: ecco perché oggi troviamo nuove forze e nuovi stimoli per andare avanti e proporci come forza politica che possa ricucire gli strappi che hanno portato alla sconfitta e federare tutta la galassia di lista civiche protagoniste (in negativo) alle ultime elezioni sotto l’unica bandiera della partecipazione e del dialogo con i cittadini.

Giacomo Mattioli

Segretario Lista Civica “La Tua Fano”

Condividi:
  1. politically correct? 29 maggio 2014, 13:15

    è già cominciata la corsa a ricollocarsi oppure aspettate l’estate?

    Rispondi

Rispondi