“La Pasqua deve essere segno di speranza”: venerdì la Via Crucis da Santa Veneranda

“La Pasqua deve essere segno di speranza”: venerdì la Via Crucis da Santa Veneranda
PESARO – “Anche quest’anno ci prepariamo a vivere gli ultimi momenti della vita terrena di Gesù ripercorrendo la via dolorosa che parte dal tradimento di Giuda nell’ultima cena con i suoi discepoli, fino alla salita sul Calvario, la sua crocefissione e morte. Nella nostra comunità di Santa Veneranda abbiamo realizzato un “presepio pasquale” dove è raffigurata l’ultima cena di Gesù realizzata nella “stanza dei tappeti” e la sua crocefissione sul Golgota, si tratta di diorami che in modo assai realistico sono stati realizzati interamente a mano con innumerevoli dettagli, come tavoli panche, sgabelli dell’epoca. Tale rappresentazione è unica nel suo genere in tutta la provincia di Pesaro e può essere visitata nella Chiesa di S. Veneranda tutti i giorni dalle 8 alle 20. 
Domani, Venerdì Santo, giornata del silenzio, del Digiuno e della riflessione, la Via crucis che prenderà il via dalla chiesa parrocchiale di S.Veneranda alle ore 21, quest’anno passerà tra le case della nostra comunità anzichè sul solito percorso che prendeva il via dall’antico lavatoio fin sulla collina, questo perchè vogliamo pregare e stare vicino alle tante famiglie che stanno vivendo momenti di particolare disagio causato dalla crisi economica e dalle malattie. Oggi, più che mai, andando a benedire la famiglie ho notato la presenza di un clima molto pesante, tante persone ho avuto modo di incontrarle per la prima volta in quanto presenti a casa per mancanza di lavoro, diverse famiglie vivono con le utenze di luce o gas o acqua staccati per impossibilità di pagarli e altri ricorrono all’aiuto del pacco alimentare ed in molti vi è paura e sconcerto per i recenti fatti di cronaca. La pasqua deve essere segno di speranza, per questo durante la Via Crucis faremo riferimento a tutto ciò pregando perchè lo scoraggiamento non prevalga mai sulla speranza, perchè dopo il buio del sepolcro vi è la luce sfolgorante della risurrezione. Al termine della Via crucis, come sempre, raccoglieremo il frutto del nostro digiuno a favore di chi è in estrema necessità”.
Don Michele Rossini
OLYMPUS DIGITAL CAMERA OLYMPUS DIGITAL CAMERA Via Crucis Santa Veneranda Pesaro (4) Via Crucis Santa Veneranda Pesaro (3)

 

Condividi:

Rispondi