Incendio sul Colle San Bartolo, evacuate due zone. Canadair in azione

Incendio sul Colle San Bartolo, evacuate due zone. Canadair in azione

PESARO – Un vasto incendio di bosco e’ in corso sul Colle San Bartolo a Casteldimezzo (Pesaro Urbino). I vigili del fuoco sono accorsi dal Comando di Pesaro, con rinforzi anche dalla Romagna, ma il vento e le temperature molto alte non hanno ancora consentito di circoscrivere il rogo. Le operazioni sono proseguite per tutta la notte, con l’aiuto di volontari. Fiamme e fumo visibili da lontano.

Sul posto anche il sindaco Matteo Ricci che la notte scorsa ha lanciato l’allarme sui social: “Purtroppo l’incendio sul San Bartolo è molto preoccupante. Abbiamo evacuato alcune zone di Casteldimezzo e messo a disposizione il vecchio palazzetto dello sport. I vigili del fuoco stanno facendo il massimo, ma i canadair e gli elicotteri potranno intervenire solo di giorno. Speriamo bene”.

IMG_3011

Nelle ore serali delle fasi dell’incendio del San Bartolo, anche tutti i mezzi nautici disponibili della Guardia Costiera di Pesaro sono stati fatti uscire lungo tutto il tratto di mare antistante il Monte, permanendo in zona anche nelle ore notturne.
In particolare:
– la motovedetta CP 872 ha agevolato l’evacuazione di 9 persone a bordo di due piccoli gommoni dal locale meglio conosciuto come “Circolino” in zona pedemontana tra Fiorenzuola di Focara e Vallugola;
– la motovedetta CP 2086 ed il motoscafo GC167 hanno pattugliato la zona litoranea coordinandosi, tramite la Guardia Costiera di Pesaro, con la moto d’acqua della “Nemo Salvataggio” di Gabicce prontamente uscita su richiesta, per verificare, in modo assai utile, lungo tutto il litorale del San Bartolo, l’assenza di persone;
– nel frattempo i mezzi in mare aggiornavano la sala operativa della stessa Guardia Costiera pesarese sull’evoluzione dell’incendio, che a sua volta passava ulteriori notizie al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco ed alla Protezione Civile comunale.

L’incendio dalla vista prospettica via mare ha seguito due fronti principali, di cui uno a Nord più esteso ed alimentato, e quello a sud in direzione della riva a tratti meno intenso.
I mezzi infine hanno effettuato anche un controllo al porticciolo di Vallugola al fine di verificare l’assenza di criticità riconnesse allo svilupparsi dell’incendio.

Un aggiornamento sui social è arrivato questa mattina anche dal consigliere regionale Andrea Biancani, che ha scritto: “Nottata difficile sul San Bartolo.  Abbiamo rischiato di perdere Fiorenzuola di Focara e Casteldimezzo. Le fiamme sono state bloccate veramente per un soffio.
Un ringraziamento va ai Vigili del Fuoco per il grande lavoro, ho visto personalmente il personale lavorare tutta la notte per evitare il peggio. Mi preme ringraziare comunque tutte le forze dell’ordine intervenute (polizia municipale, carabinieri-forestali e polizia stradale), i volontari della protezione civile e della croce rossa.
Un ringraziamento particolare va ai residenti che hanno reagito con responsabilità, pacatezza e spirito collaborativo.
Ci sono stati momenti e situazioni veramente difficili, ma tutti hanno mantenuto la calma”.

Sono giunti sul posto anche il direttore generale della Provincia Marco Domenicucci e il dipendente provinciale dei Servizi Speciali di Pronto Intervento, Damiano Bartocetti: “Sono intervenuti anche la polizia provinciale – hanno riferito alla nostra redazione – e diversi nostri uomini con un’autobotte di supporto ai vigili del fuoco”.

 

IMG-20170805-WA0051

IMG_3019

IMG_3012

 

IMG_3014

Condividi:

Rispondi