In calo gli incidenti sul lavoro, ma la prevenzione resta la priorità

In calo gli incidenti sul lavoro, ma la prevenzione resta la   priorità

URBANIA – Diminuiscono gli infortuni nei luoghi di lavoro in tutta la Provincia di Pesaro e Urbino. Tra il 2011 e il 2013, infatti, il territorio pesarese brilla per una riduzione del 26,7% degli incidenti sul lavoro. Un dato confortante che è sì conseguente a una maggior prevenzione, ma che è in parte influenzato anche dalla crisi economica e del lavoro. In questo quadro garantire la sicurezza dei lavoratori è e deve restare il primo compito di ogni azienda, nel pieno rispetto della salute e della tutela della vita umana. Perché il lavoratore viene prima di tutto, anche del profitto e della
sopravvivenza dell’azienda. E’ questo il messaggio lanciato domenica 12 ottobre a Urbania (PU) durante la 64° Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro promossa dall’Associazione Nazionale fra Mutilati e Invalidi del Lavoro.

Come è tradizione la giornata si è aperta con la Santa Messa e la deposizione di una corona d’alloro in ricordo dei Caduti, per poi proseguire con la cerimonia solenne e allo stesso tempo carica di emozioni al teatro Bramante. “La diminuzione di infortuni in ambito lavorativo – ha sostenuto il presidente Anmil Fausto Luzi, di recente entrato a far parte del consiglio nazionale dell’associazione – non deve far pensare che gli obiettivi siano stati raggiunti: anche un solo incidente resta inaccettabile perché contrasta con il valore della dignità umana”. Secondo i dati forniti da Paola Patrignani, responsabile processo prevenzione Inail Pesaro e Urbino, gli infortuni in Provincia sono scesi da 5853 del 2011 a 4290 del 2013, in linea con la tendenza nazionale e marchigiana. Sono salite invece le malattie professionali, dalle 932 denunciate nel 2011 alle 972 del 2013, così come gli incidenti mortali sono aumentati da 2 a 3 casi. In parte la diminuzione degli incidenti è da addebitarsi alla crisi economica che ha portato notevoli cali di occupazione, ma un altro fattore non trascurabile è la forte opera di sensibilizzazione svolta nelle aziende, anche dall’Anmil. Durante la giornata di domenica sono stati presi impegni anche dalle istituzioni, poiché tanti erano i rappresentanti di enti di ogni livello, oltre che quelli della categoria interessata: dal sindaco di Urbania Marco Ciccolini, al commissario provinciale Massimo Galuzzi insieme a Massimo Seri nella doppia veste di assessore provinciale alla formazione e lavoro e sindaco di Fano, il presidente del consiglio comunale di Pesaro Luca Bartolucci, l’assessore del Comune di Mondolfo Mario Silvestrini, fino al presidente del consiglio regionale Vittoriano Solazzi e al deputato Marco Marchetti. La cerimonia è stata l’occasione oltre che per assegnare i distintivi d’onore, anche per premiare gli studenti che hanno partecipato al concorso “Il destino non c’entra”. Ad aggiudicarsi il premio per il maggior numero di elaborati presentati e per alunni coinvolti è stato l’istituto Olivetti di Fano, i cui iscritti hanno vinto i 3 premi della sezione foto-video: prima classificata Monica Arcangeli con “Prevenzione sul lavoro”, seconda Laila El Azizi con “Sicurezza e salute nei luoghi di lavoro” e terza Milena Moscatelli con il video “Prevenzione e sicurezza sul lavoro”. Nella sezione illustrazione il podio è andato a “Twister Security” della scuola del libro di Urbino, seguita da “Sicurezza” di Lucrezia Ruggeri dell’istituto Montefeltro di Sassocorvaro e da “Studiamo come proteggerci” di Diego Romiti dell’Olivetti di Fano. Infine per la sezione prosa e poesia si è aggiudicata i 2 premi in palio la classe V A dell’istituto Archimede di Fano. A ricevere i riconoscimenti Anmil, consistenti in un libro con la storia dell’associazione, sono stati invece il sindaco di Urbania Marco Ciccolini e il comandante dei vigili del fuoco della Provincia Dino Poggiali. Infine domenica sono state ufficializzate le nuove cariche per il rinnovo del consiglio provinciale, regionale e nazionale dell’Anmil che per quanto riguarda Pesaro e Urbino hanno visto la conferma di Fausto Luzi alla carica di presidente provinciale. Luzi è stato inoltre eletto (5° in ordine di preferenze assolute) tra i 60 consiglieri nazionali e si è aggiudicato un posto nel consiglio di amministrazione del CAF nazionale.

La 64^ Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro è stata promossa dall’Anmil provinciale, con il patrocinio del Comune di Urbania e del Consiglio Regionale delle Marche, con il contributo della Banca Carifano Gruppo Creval e la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino, dell’Inail Pesaro e Urbino, Vigili del Fuoco, Direzione Provinciale del Lavoro, Direzione scolastica provinciale e Asur Marche.

scuole premiazione

Condividi:

Rispondi