In 50.000 per dare il benvenuto al Carnevale di Fano

In 50.000 per dare il benvenuto al Carnevale di Fano

FANO – Il Carnevale dei record si apre con una prima domenica da guinness dei primati. Una marea di 50.000 persone, oggi alle 15, si è presentata lungo viale Gramsci a dare il bentornato alla kermesse più dolce d’Italia, in programma anche domenica 31 gennaio e 7 febbraio.

I maestosi carri alti fino a 18 metri, più belli che mai baciati dal sole, hanno riempito già dalle 14 viale Gramsci in attesa del via ufficiale del Carnevale. Dalle 15, poi, dopo i consueti tre botti, è esplosa l’allegria e il sambodromo fanese si è riempito di un arcobaleno di colori grazie anche alle migliaia di prendigetto dell’artista fanese Paolo Del Signore.

“Un esordio straordinario – ha commentato il sindaco di Fano Massimo Seri – testimoniato dai tanti fanesi presenti e dai numerosissimi turisti che mi hanno fermato e fatto i complimenti per la manifestazione. La bella giornata di oggi ha messo la ciliegina sulla torta per una giornata di successo totale”.

“Forse 50.000 persone la prima domenica di Carnevale non si erano mai viste – ha aggiunto il presidente dell’Ente Carnevalesca, Luciano Cecchini -, questo è il premio più bello per chi, come tutti i consiglieri dell’Ente, mette impegno e passione in questa manifestazione. L’appuntamento per tutti i fanesi è per domenica prossima per riempire ancora di più, se possibile, viale Gramsci. Intanto posso solo ringraziare e augurare a tutti: buon Carnevale”.

Primo corso mascherato che ha entusiasmato anche la delegazione del Carnevale di Viareggio, presente con le sue maschere più famose, Ondina e Burlamacco e da alcuni dei maestri carristi toscani, tra cui SImone Politi: “Immaginavo fosse spettacolare – ha dichiarato – ma vederlo di persone fa venire davvero i brividi. A Viareggio siamo avvantaggiati perché il viale che ospita la sfilata non ha barriere infrastrutturali e quindi i carri possono essere molto grandi, ma lo spettacolo che viale Gramsci regala, con i vostri giganti di cartapesta seguiti dalla marea di persone è davvero suggestivo”. “Il getto mi fa impazzire – ha aggiunto la carrista Priscilla Borri – ma soprattutto il prendigetto è davvero una bella idea. Tutto ciò che manifesta la creatività delle persone trova spazio in questo Carnevale, sono davvero colpita”.

Ad aprire il corteo pomeridiano, sono stati gli sbandieratori della Pandolfaccia che hanno preceduto il Pupo ideato e creato dall’associazione “Gommapiuma x Caso” e Paolo Furlani, un omaggio che coniuga il mascheramento tipico del Carnevale alla storia della città, citando la manifestazione estiva (Fano dei Cesari) caduta nel dimenticatoio da qualche anno. La P-Funking Band ha sfilato tra gli spettatori con i suoi irresistibili ritmi funky e hanno aperto la strada ai carri.

Primo in ordine di apparizione è stato “Nel paese delle meraviglie”, ideato e creato dal maestro carrista Ruben Eugenio Mariotti con il suo “neonato” Renzi che agita soddisfatto un mattarello. A seguire le due opere realizzate dai maestri carristi Luca Vassilich e Matteo Angherà con La Forza delle Maschere”, inno d’amore al Carnevale e il nuovo “Habemus Carnevalem”, . Ha chiuso la sfilata, “Spirito… di Carnevale” ideato e creato dall’associazione “Gommapiuma per Caso” che ci ha fatto rivivere un’Italia in decadenza, salvata dalla magia del Carnevale.

Sono scesi in pista anche 3 carri di 2^ categoria: “Carnival Street Band” e “Te dag el brudet”, creati dai maestri carristi Palamoni e Isotti, ;“Spiriti… Allegri”, realizzato dall’Oratorio “La Stazione” di Cuccurano.

A completare la festa di colori e allegria ci hanno pensato le mascherate “No Cupcake, No Carneval” realizzata da “Laboratorio Geniale”, “Che Bona… idea” del club “Non solo Donna”, “Spiriti Allegri” dell’Oratorio di Cuccurano e “Costa Parchi” mascherata dedicata ai parchi: Acquario di Cattolica, Oltremare, Aquafan e Italia in Miniatura, realizzata dalla collaborazione di “Laboratorio Geniale” e Daniele Mancini Palamoni.

Il divertimento è esploso anche lungo i palchi e le tribune, sold out, per un colpo d’occhio davvero suggestivo. Ad aggiudicarsi il primo premio è stato il gruppo “Sister Act” (tribune n° 40, 41, 42), che si è aggiudicato un viaggio per 15 persone offerto da Toquitour, seguito dal palco “Indovina chi” (Palco n°14) a cui andranno 15 ingressi omaggi per i parchi di Costa Edutainment e da “Snoopy” ( Palco n°34) che si aggiudica un buono spesa di 150 euro.

La festa si è poi spostata in piazza XX Settembre con il concerto de “Il Diavolo a l’Acqua Santa” e l’estrazione dei premi della Lotteria solidale del Carnevale.

A fare d’apripista alla sfilata principale delle 15, una mattinata ricca di eventi che è iniziate alle 10 in piazza XX Settembre dove, a pochi passi dal villaggio delle tipicità enogastronomiche e hobbistica si è svolta l’apertura del Carnevale accompagnata dal “Complesso bandistico Città di Fano” e da “Le Allegre Gazzelle”, sfilata in maschera di bici “Graziella” a cura di For.Bici. Alle 10.30 è partirà la MotoMascherata in piazza Avveduti con la partecipazione del Moto Club “Dragone”, Vespa Club Fano, Biker’s for life, la Fano Rombante e il motor club “Lucio Ricci”.

Nello stesso momento, festa grande in viale Gramsci dove ha preso vita il Carnevale dei Bambini con le sfilate dei più piccoli organizzate da Scuola dell’infanzia “Maestre Pie Venerini” di Marotta; “Genitori Oggi” di Montegranaro; Oratorio “La Stazione” di Cuccurano; Olympia ginnastica Cuccurano; Asi Comitato Provinciale di Pesaro e Urbino e associazioni sportive locali; Apego di Acqualagna. Protagonisti anche i nonni di Familia Nova con la loro mascherata “Colori senza tema”. C’è stato spazio anche per gli amici a 4 zampe. Alle 11.30 infatti, dal ponte storto al Pincio i cuccioli e gli “anziani” della Melampo, camuffati ispirandosi all’immagine ufficiale della kermesse 2016, hanno dato vita alla II edizione del “Carnevale Animal Friendly”.

Info: www.carnevaledifano.eu

carnevale
carnevale 4

carnevale 6

carnevale 7

carnevale 3

333

Condividi:

Rispondi