Il Teatro della Fortuna attende la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

Il Teatro della Fortuna attende la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

FANO – Domenica 12 aprile 2015 alle ore 17.00 al Teatro della Fortuna, GALA dal classico al contemporaneo con gli Allievi della Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala di Milano diretta da Frédérick Olivieri, nell’ambito di “SEGNALI. Le altre vie del Teatro”, a cura della Fondazione Teatro della Fortuna e di AMAT.

Un programma di qualità, ampio e diversificato che spazia tra Ottocento e Novecento, con coreografie da Bournonville a Balanchine, Petit e Béjart. Un evento imperdibile per tutti gli amanti della danza, uno spettacolo all’insegna della perfezione tecnica, del virtuosismo e del divertimento.

Guidata da Frédéric Olivieri, la Scuola scaligera, fiore all’occhiello nel panorama della formazione tersicorea italiana, conta oggi più di 200 allievi, che, ogni anno, oltre a partecipare regolarmente agli spettacoli del massimo milanese, vengono invitati a far parte delle più apprezzate compagnie italiane e straniere che la ritengono un punto di riferimento.

In scena 16 allievi impegnati in un repertorio del livello di un Corpo di Ballo professionista: Caterina Bianchi, Alice Bellini, Maria Chiara Bono, Camilla Botticini, Evelyn Bovo, Martina Dalla Mora, Domenico Di Cristo, Isabella Poli, Benedetta Montefiore, Mari Genovese, Thomas Giugovaz, Gabriele Lucci, Francesco Leone, Danilo Lo Monaco, Antonio Mannino e Francesco Mascia, quest’ultimo ballerino di Fano che è entrato in Accademia nel 2008 vincendo il III Concorso “Civitanova Danza per Domani”.

Il programma

GYMNOPÉDIE Apre un omaggio a Roland Petit con l’esecuzione di Gymnopédie, coreografia ironica e scherzosa del celebre coreografo francese per il balletto Nazionale di Marsiglia sugli omonimi tre pezzi per pianoforte di Satie. Nato inizialmente per lo spettacolo Ma Pavlova, del 1986, venne poi sviluppato per Tout Satie, spettacolo – o dance concert, come lo chiamava Petit – in un solo atto del 1988.

LA LUNA Segue un pezzo di altissimo spessore interpretativo, mai concesso prima a una scuola di danza. La Luna di Maurice Béjart, assolo del balletto Heliogabale costruito su misura per Luciana Savignano nel 1976 sull’Adagio dal Concerto per violino in mi maggiore di Bach, diventato nel tempo un titolo a sé grazie alla sua compiutezza compositiva. Un capolavoro, perla di seduttività e lirismo, entra nel repertorio della Scuola con l’esecuzione di un’allieva del settimo corso, Martina Dalla Mora, mirabile unione di corpo, spirito e cuore, esplosione di bellezza e femminilità che lascia senza fiato.

Passo a due, da INFIORATA A GENZANO e Tarantella, da NAPOLI Un omaggio al Sud con due coreografie di August Bournonville, pietra miliare del repertorio ottocentesco, direttore del Ballo e primo coreografo del Teatro Reale di Copenaghen, esprime al meglio il suo stile fatto di passi virtuosistici e complessi, in elevazione, eseguiti nel modo più naturale possibile. Napoli – ovvero il pescatore e la sua sposa nacque in seguito ad un soggiorno di qualche mese in Italia di Bournonville e consorte; balletto, in tre atti, gioioso e pieno di virtuosismi che si conclude con una Tarantella, tripudio di danza tra nastri colorati e tamburelli.

WHO CARES? Si chiude con Balanchine e il suo Who Cares? un intramontabile titolo del coreografo russo ideato nel 1970 per il New York City Ballet su sedici brani composti da George Gershwin fra il 1924 e il 1931. Il balletto, spumeggiante e vivace pur nel rigore tecnico del tessuto classico-accademico, restituisce la dinamica vita di Manhattan evocata nei brani di Gershwin.

Botteghino 0721.800750, botteghino@teatrodellafortuna.it, online www.vivaticket.it, biglietti da € 8,00 a € 25,00; ridotti per giovani < di 26 anni e Scuole di Danza. Botteghino 0721.800750, botteghino@teatrodellafortuna.it, online www.vivaticket.it, biglietti da € 8,00 a € 25,00; ridotti per giovani < di 26 anni e Scuole di Danza. www.teatrodellafortuna.it / FB S

S

FRANCESCO MASCIA 2008 Civitanova Danza per DomaniTGL

Condividi:

Rispondi