Il pianista Marzocchi in concerto al Teatro della Fortuna ricordando Nello Maiorano

Il pianista Marzocchi in concerto al Teatro della Fortuna ricordando Nello Maiorano

FANO – Una lettura originale del celebre compositore Franz Liszt che ripercorre, attraverso le note, la sua riflessione filosofica sulle nature dell’uomo, tra istinto e ragione, purezza e voluttà, in bilico tra l’essere “mezzo francescano e mezzo zingaro”, come lo stesso compositore amava dire di sé.

Ad eseguirla il pianista e compositore Paolo Marzocchi, che torna al Teatro della Fortuna in veste di esecutore puro dopo un’assenza lunga dieci anni, ma che si arricchisce di nuovi spunti interpretativi legati alla lunga esperienza compositiva maturata nel frattempo con celebri collaborazioni, come quella recente con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Il concerto, organizzato dall’Associazione Amici del Teatro della Fortuna, Fondazione Teatro della Fortuna, Assessorato alla Cultura del Comune di Fano, in collaborazione con Circolo A. Bianchini, Circolo Culturale Jacques Maritain, Lions Club Fano e Università dei Saperi Giulio Grimaldi, vuole essere un raffinato omaggio musicale a Nello Maiorano, figura di spicco della vita politica, culturale ed amministrativa fanese, che tanto amava il Teatro della Fortuna e, in particolare, la Musica.

La serata sarà, inoltre, dedicata al tema dello sfruttamento del lavoro minorile nell’ambito dell’iniziativa lanciata l’11 giugno 2013 a Parigi dall’ILO (International Labour Organization), che chiede a musicisti e teatri di sensibilizzare i cittadini attraverso la dedica di un concerto del proprio repertorio all’iniziativa “Musica contro il lavoro minorile”.

Il recital si aprirà con la purezza di Due Leggende, composizione ispirata ad episodi della vita di San Francesco d’Assisi e San Francesco di Paola, per arrivare, dopo la divagazione sulle “Cinque melodie popolari ungheresi”, ad uno dei pezzi più celebri di Liszt: la Rapsodia Ungherese n.2, dove l’anima tzigana del compositore prende il sopravvento.

Il brano sarà presentato con una cadenza originale scritta da Marzocchi, nella quale vengono esaltate le “potenzialità demoniache del pezzo”. Una versione che ha ricevuto una inaspettata popolarità sul web, totalizzando quasi novecentomila visualizzazioni.

La seconda parte del concerto sarà, invece, interamente dominata da una delle più importanti composizioni per pianoforte della storia della musica: la Sonata in Si minore, dove la riflessione lisztiana sulla natura umana trova la sua forma più compiuta. Durata 1h e 25 min.

Inizio spettacolo
ore 17.00

Info Botteghino

Botteghino Teatro della Fortuna, piazza XX Settembre 1, Fano
Tel 0721 800750 – botteghino@teatrodellafortuna.it
Orario: dal mercoledì al sabato 17.30-19.30, mercoledì e sabato anche 10.30-12.30
nel giorno di spettacolo dalle 15.00 alle 17.00

Biglietti € 15 settore A; € 10 settore B, C, D

www.teatrodellafortuna.it | Facebook, Instagram, Periscope, Pinterest, Twitter, Vine

Fondazione Teatro della Fortuna | ufficio stampa | uff. 0721.827092 |

Condividi:

Rispondi