Il “Natale che non ti aspetti” 2017/2018 – VIDEO

Il “Natale che non ti aspetti” 2017/2018 – VIDEO

PESARO – Prenderà il via il 25 novembre, per concludersi il 7 gennaio, l’edizione 2017/2018 del “Natale che non ti aspetti”, ben 14 eventi messi in rete dal Comitato provinciale Unpli (Unione nazionale pro loco d’Italia) e dalla Regione Marche, con la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino ed il prezioso lavoro delle pro loco e dei Comuni, per valorizzare le peculiarità di ogni territorio puntando in particolare su artigianato artistico e specialità enogastronomiche. L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa dal presidente provinciale Unpli Damiano Bartocetti, dal vice presidente del consiglio regionale Renato Claudio Minardi e dalla consigliera Unpli Eleonora Marochi, alla presenza del vice presidente Unpli Francesco Gulini, della segretaria Laura Silvestroni e di rappresentanti delle pro loco e Comuni interessati.
“Il Natale che non ti aspetti – ha detto Damiano Bartocetti – è il mercatino più importante del centro Italia, frutto di un lavoro di squadra tra pro loco, sindaci e Regione, con il coinvolgimento di tour operator. Stiamo registrando il logo ed abbiamo realizzato un progetto triennale. Nei giorni scorsi abbiamo anche scritto al ministro della Cultura Franceschini per un incontro. Vogliamo che questo territorio diventi sempre più un punto di riferimento a livello nazionale per le iniziative natalizie. Un grazie particolare al vice presidente del consiglio regionale Minardi per averci sempre sostenuto”.
“Mi sento un po’ il papà di questa manifestazione, che lo scorso anno ha visto 240mila presenze – ha detto Renato Claudio Minardi -. Ero assessore al Turismo in Provincia quando decidemmo di mettere in rete tutte le iniziative natalizie del territorio e di fare una promozione nazionale sotto il brand ‘Il Natale che non ti aspetti’. Il progetto ha avuto negli anni grande successo e quando è venuta meno la competenza della Provincia sul turismo è stato portato avanti dall’Unpli con il sostegno della Regione. In queste ore stiamo lavorando per iscrivere in Regione una voce di bilancio che riguarda proprio questo evento, che non ha niente da invidiare ai mercatini natalizi del nord Italia. Anzi, credo che un giorno potrà superare le loro presenze grazie alla bellezza dei nostri borghi e all’ottima organizzazione. Un grazie alle pro loco e a tutti i volontari”.
“L’obiettivo – ha spiegato Eleonora Marochi, che ha elaborato il progetto – è sempre stato molto alto. Puntiamo a creare una rete nazionale per lavorare anche insieme ad altri territori del nord e sud Italia che promuovono manifestazioni natalizie. Abbiamo in programma la card ‘Il Natale che non ti aspetti’, alcuni educational per tour operator e soprattutto vogliamo far sì che il nostro territorio sia organizzato anche dal punto di vista dei trasporti, con autobus diretti verso le manifestazioni per agevolare i turisti a raggiungere le varie località”.

MA VEDIAMO IL PROGRAMMA
Il primo appuntamento sarà a Candelara (25 e 26 novembre, 2, 3, 6, 9 e 10 dicembre), con il mercatino natalizio (70 casette in legno con oggetti d’artigianato, articoli da regalo e candele di ogni tipo) e lo spegnimento programmato delle luci artificiali per vivere al lume di candela la suggestione del luogo. Nello stesso weekend partirà anche la XVI edizione di “Nel Castello di Babbo Natale a Frontone (26 novembre, 3, 8, 9, 10, 17 dicembre) con il mercatino all’interno del Castello e “Il Natale più” a Fano, che dal 26 novembre al 7 gennaio offrirà un suggestivo Villaggio di Natale, l’originale Albero, il Presepe di San Marco, i mercatini tradizionali e la “Befana in Piazza”. A Pesaro ci sarà “Pesaro nel cuore” (dal 25 novembre al 7 gennaio), con mercatini di artigianato artistico e natalizio, shopping, aperture straordinarie di musei, monumenti e biblioteche, animazione per piccoli e canti di Natale.
A Mombaroccio è in programma “E’ Natale a Mombaroccio” (2, 3, 8, 9, 10, 16 e 17 dicembre), con mercatino di artigianato natalizio, Chiostro dei Sapori, Paesaggio Invernale, la Casa e il Laboraorio di Babbo Natale e la Casa delle Lanterne. Ad Urbino il 3 dicembre inizieranno le natalogie (fino al 7 gennaio), con il primo dei quattro appuntamenti di suoni e luci “White Christmas Dream” e l’apertura della 17° edizione de Le vie dei Presepi. L’8, il 9 ed il 10 dicembre appuntamento con “Cioccovisciola” a Pergola, tradizionale festa del cioccolato e della pasticceria natalizia accompagnata da mercatini, artisti di strada e idee regalo. A Montecalvo in Foglia l’8 e il 9 dicembre di scena i “Mercatini di Natale”, mentre a Piobbico “Natale a Corte” (8, 9 e 10 dicembre) ed il “Presepe vivente” il 26 dicembre. Ad Acqualagna, l’8, il 9, il 10 ed il 17 dicembre l’originalissima iniziativa “Acqualagna da Gustare – nevicano tartufi”, mentre a Fermignano “Natale da vivere” dall’8 dicembre al 6 gennaio. Sant’Ippolito proporrà “Natale InCanto” (16 dicembre) e Montecchio di Vallefoglia “Natale a Montecchio”, armonie e sapori natalizi (15 e 16 dicembre) oltre a “Aspettando il Natale” (24 dicembre).
Dal 4 al 6 gennaio 2018, la Festa Nazionale della Befana di Urbania vedrà centinaia di  Befane animare le vie con canti, suoni e balli, mentre una calza lunga oltre 50 metri sfilerà davanti a  migliaia di bambini, che potranno anche visitare la Casa della Befana e assistere alla discesa della vecchina dalla Torre Campanaria. INFO: www.unplipesarourbino.it

Condividi:

Rispondi