I residenti di via Rossi non vogliono quel gattile improvvisato

I residenti di via Rossi non vogliono quel gattile improvvisato

FANO – Alcuni cittadini hanno scritto alla nostra redazione dopo aver letto l’articolo pubblicato sul Corriere Adriatico dell’associazione che si occupa di gatti randagi per esprimere tutto il loro disappunto. Le poche righe di biasimo le trovate a piè pagina mentre qui di seguito riportiamo l’articolo del quotidiano.

CORRIERE ADRIATICO – Non sono i gatti a creare un problema di scarsa pulizia, ma sono le persone che lasciano rifiuti abbandonati che attirano i topi. E’ questa in sostanza la risposta dell’associazione onlus Mici & Amici, che torna sulla problematica del quartiere Zavarise. Nei giorni scorsi infatti i residenti hanno avviato una raccolta firme per segnalare vari disagi della zona, tra cui il manto stradale dissestato, la sosta selvaggia di autoveicoli, la mancanza di marciapiedi e la presenza di alcuni gatti in viale Cesare Rossi. Secondo i residenti i felini creerebbero un problema di scarso decoro della città. Tesi confutata da Anna Maria Scatassa dell’associazione Mici & Amici: “I gatti sono tutti sterilizzati, ogni giorno vengono curati da una referente della onlus che si reca sul posto per portare cibo fresco, ma purtroppo si trova a dover raccogliere anche i resti alimentari che la gente maleducata abbandona lì, approfittando della presenza della colonia”. L’associazione Mici raccomanda di non lasciare rifiuti abbandonati nei pressi dei bidoni della spazzatura. Per quanto attiene infine la presenza di ratti, Serfilippi annuncia ulteriori accertamenti e la possibilità di mettere in campo qualche azione per risolvere il problema.

LA NOTA DI ALCUNI CITTADINI – Abbiamo letto l’articolo allegato. SIAMO SUL “SURREALE”. L’Associazione in oggetto ha creato la colonia felina di propria iniziativa? Perchè proprio in viale Rossi (c’è un gattile all’aeroporto)? E’ in possesso dei permessi sanitari? Il Comune ne era a conoscenza? Chi ha sterilizzato i gatti? Siamo indignati! “Cittadini contro il Degrado dei Viali di Fano”

Condividi:
  1. se i bravi cittadini dei viali di Fano sterilizzassero i loro gatti e non li abbandonassero in giro, non ci sarebbe bisogno di aiutare le povere bestiole con i mezzi di fortuna che i pochi volontari hanno. Si, all’areoporto c’è un gattile non aiutato da nessuno (anzi vandalizzato a piu riprese) dove gli stessi bravi cittadini dei viali abbandonano mese dopo mese DECINE di micini (a volte chiusi nei bidoni della spazzatura sotto il sole di agosto)… Il gattile NON E’ la discarica dei gatti non voluti…non ha spazio e risorse illimitate!!! In viale rossi non c’è una colonia vera e propria, ma solo un posticino dove le povere bestiole possono avere un minimo di cura…. se li curassero i veri proprietari il problema non si porrebbe… e a proposito di topi: ma il gatto, non è il nemico naturale dei topi???!!! chi sono questi che si indignano tanto e poi lasciano mondezza ed escrementi di cane abbandonati ovunque?!! Non servono permessi comunali…basterebbe un po’ di BUONSENSO, di GRATITUDINE e di CUORE!!!…..Ma che bella gente…soldi nelle tasche, macchinoni e pellicce, ma vuoti dentro..

    Rispondi
    • La gente è ignorante!
      Azionassero il cervello prima di aprire la bocca! I gatti chi ce li ha messi li’ ? Di certo non i volontari che spendono soldi e tempo per cercare di accudire mici che gente senza cuore ha abbandonato in strada!
      Perché anzichè lamentarsi non collaborano per rendere tutto piu’ decoroso?
      Perché anzichè puntare i gatti non puntano chi abbandona sacchetti per tutta la citta’ o chi non alza i bisogni del proprio cane?
      La gente che non ama gli animali non merita niente…sono quelle persone che sono capaci di calpestarti e girarsi dall’altra parte se ti vedono in difficolta’!

      Rispondi
      • Ti dico di piu’: i cosi’ detti amanti degli animali, non tutti e’…..sono coloro che fanno cagare il loro cane e non raccolgono gli escrementi, sono quelli che tengono il gatto in casa perche’ fa piacere a loro, che puliscono con il tubo di gomma gli escrementi e che per galleggiamento vanno sul suolo pubblico, sono quelli che sotterrano gli escrementi nel loro giardino al confine di un altro giardino, ….sono dei gran maleducati e cafoni, gente alla pursia!

        Rispondi
  2. Dispiace constatare che, ancora una volta, sia l’ignoranza a farla da padrona. E non mi riferisco all’ignoranza, purtroppo ancora molto diffusa, di chi non trova altro di meglio da fare che additare e colpire i gatti, responsabili non si sa bene di quali ignobili colpe.
    Quella che colpisce è l’ignoranza di chi inizia una guerra (perchè di questo si tratta) senza prendersi minimamente la briga di informarsi. Le domande poste dai cittadini nella loro nota, lasciano alquanto sgomenti. Perchè prima di arrivare a scrivere articoli, a contattare redazioni di giornali, e a fare sterili e gratuite polemiche, buonsenso vorrebbe che quantomeno ci si informasse. Se non altro per capire come risolvere quello che questi signori vivono come un problema. Una persona intelligente e razionale fa questo. Analizza la situazione, cerca di capire che cos’è una colonia felina, quali leggi la tutelano, chi sono i soggetti (anche istituzionali) che gravitano attorno a questa realtà, di chi sono le competenze, non solo mediche.
    Il fatto che questa persone non facciano nulla di tutto ciò, ma si limitino scandalizzati a parlare di situazione surreale, li qualifica. Sarebbe bastata una telefonata per avere una risposta a tutte le domande che i signori si pongono. Perchè le persone intelligenti si informano. E’ evidente che in questo caso non abbiamo a che fare con persone dotate di chissà quale spessore e spirito di iniziativa. Se davvero nella vita affrontano ogni situazione problematica allo stesso modo, sono portata a ritenere che i gatti siano davvero il loro ultimo problema…..

    Rispondi
  3. esistono persone che amano i gatti ma maltrattano gli uomini-donne….ogni commento ha i suoi sostenitori

    Rispondi
  4. I gatti sono animali indipendenti, che vanno rispettati e non va loro dato cibo o tenuti in casa, vanno lasciati liberi di cacciare uccellini, topi; lasciati alla loro vera natura e non umanizzarli e cambiare le loro abitudini naturali, questo e’ solo egoismo umano.

    Rispondi
    • …e dopo queste ‘illuminate’ perle di saggezza ( di uno che probabilmente non sterilizza ne vaccina i propri animali perche contronatura) che altro dire?!!!! Stando a quel ragionamento anche noi dovremmo procacciarci il ns cibo cacciando e morire di malattie visto che anche gli uomini sono animali indipendenti!

      Rispondi
      • Ricordati che gli animali sono animali, l’uomo e’ animale ma anche essere intelligente….non sempre! …..Per quanto riguarda me e le mie perle di saggezza, ti informo che a me piacciono gli animali, ma non li tengo perche’ : 1 – non sopporto i loro escrementi….e non come fanno in molti che si dicono amanti degli animali e li fanno scagacciare ogni dove. 2 – rispetto la loro natura …ti piacerebbe essere castrato? …se si qursto e’ egoismo….poi basta ti ho gia’ inquadrato!

        Rispondi
  5. questa storia mi ricorda tanto la vicenda dei ragazzi di colore che chiedono l’elemosina al parcheggio dell’ex foro boario. Questi ragazzi non fanno nulla di male, ma in nome del decoro devono scomparire perché danno fastidio. Più o meno come i gatti. Per risolvere la questione dei mendicanti e dei gatti randagi non leggo proposte alternative alla loro rimozione. In nome del decoro non ci si preoccupa affatto che fine faranno le vite di queste persone che vivono nel bisogno. Come dire: i poveri e gli emarginati fanno sentire in colpa i ricchi per la loro scarsa generosità e, per questa colpa, meritano la rimozione… così i viali ritorneranno puliti come la loro coscienza. Abbasso il decoro quando il prezzo per ottenerlo è quello di vite umane o animali

    Rispondi

Rispondi