Grasso a Fano. Il piccolo Divane è cittadino onorario

Grasso a Fano. Il piccolo Divane è cittadino onorario

FANO – E’ da oggi cittadino onorario di Fano, riconoscimento ricevuto alla presenza del presidente del Senato Pietro Grasso, Divane Dignity Nicoyo, il piccolo camerunense nato l’8 ottobre 2015 a bordo della nave di Medici senza Frontiere “Dignity”, impegnata nell’attività di soccorso ai profughi nel Mare Mediterraneo. La madre, un’aiuto infermiera di 28 anni di Douala, aveva deciso di fuggire dal suo Paese quando la città dove si erano trasferiti presso i parenti, Banki, era caduta nelle mani dei jihadisti di Boko Haram. Del marito e padre di Divane, Remy Nicoyo, si sono perse, al momento, le tracce, mentre il loro primogenito Warren di tre anni è rimasto in Camerun con i parenti. Madre e figlio sono approdati a Fano e sono ospiti in una casa accoglienza per giovani madri, gestita dalla coopertiva Labirinto, nella frazione di Roncosambaccio.

“Ho accolto veramente con entusiasmo l’invito del sindaco Seri a partecipare a questo evento così toccante, così importante per lo spirito di integrazione che segue all’accoglienza verso i migranti. Devo dire che è qualcosa che ci tocca da vicino e non possiamo considerare più un’emergenza, ma qualcosa di strutturale con cui dobbiamo convivere e quindi ben venga questa iniziativa”. Così il presidente del Senato Pietro Grasso a Fano per la cerimonia di consegna della cittadinanza onoraria al piccolo Divane, il bambino camerunense nato il 18 ottobre 2015 a bordo della ‘Dignity 1’, la nave di Medici senza Frontiere che aveva tratto in salvo la madre da un gommone alla deriva nel Mediterraneo. Sul palco del Teatro della Fortuna la mamma del piccolo, Collin’s, che nel ricevere l’attestato ha detto: “Ringrazio il sindaco Massimo Seri, il presidente Grasso e tutto il popolo italiano per tutto quello che hanno fatto per me, per mio figlio e anche per tutti i migranti come me”.

whatsapp-image-2016-11-18-at-22-33-28

Condividi: