Grande presenza di donatori all’Avis di Fano per il suo 65° anniversario

Grande presenza di donatori all’Avis di Fano per il suo 65° anniversario

FANO – Grande successo ha riscosso il 65esimo anniversario dell’Associazione Volontari Italiani Sangue (Avis) di Fano, con oltre trecento partecipanti.
La manifestazione si è aperta domenica 4 ottobre nella giornata del dono nazionale e giorno di S. Francesco, con il ritrovo alle ore 8,30 con i donatori, le Consorelle e le Autorità nella ex chiesa di S. Francesco, adiacente alla sede comunale di Avis con un piccolo buffet.
Il corteo partito alle ore 9,00 ha fatto sosta al “Monumento alla vita” nella piazzetta donatori di Sangue dove è stata deposta una corona in memoria dei donatori defunti, mentre Magrini, della banda cittadina, suonava il silenzio Il Vice Presidente Andrea Vitali afferma: oggi è un giorno particolare perché per questa ricorrenza Avis Fano ha fatto il restayling al monumento donato da Avis Fano al Comune di Fano e, grazie al Sindaco e Aset servizi, è stato apposto un faro per dare luminosità 24 ore al monumento, illuminandolo anche di notte.
Quindi il corteo è proseguito per la Cattedrale dove è stata celebrata la S. Messa dal parroco Don Mauro Bargnesi – donatore poi premiato con benemerenza in oro smeraldo. La S. Messa è stata allietata dal Coro Polifonico di Fano. Al termine è stato data lettura del saluto fatto arrivare dal Vescovo Monsignor Trasarti che, per concomitanza di impegni, non è potuto essere presente alla funzione.
L’apertura ufficiale delle premiazioni presso la sala Pastorale Diocesana è stata affidata alla Presidente di Avis Fano Giuliana Peroni che con il suo saluto, pieno di emozione e umanità, ha detto che la nostra Comunale è nata da un gruppo di 20 persone che hanno avuto a cuore il valore della solidarietà, avere sangue a disposizione e garantire sempre un minimo di autosufficienza. In seguito Peroni ha voluto sottolineare come l’Avis oggi conti oltre 2500 donatori e costituisca perciò la più importante Associazione del territorio con il vanto di aver superato le 4500 donazioni annuali. La Presidente infine ha sottolineato l’importanza della donazione del sangue e dei suoi emoderivati, nelle sale operatorie dove la vita è sospesa, nelle malattie leucemiche, endemiche dove il sangue diventa speranza di vita nonché del ruolo dei donatori, volontari che, con il gesto altamente meritorio della donazione del sangue, promuovono la cultura della solidarietà, del dono, della partecipazione di stili di vita positivi ed in salute, in buona sostanza stili di vita sana, veri e propri “valore sociale” per la Città.
La Presidente inoltre ha lanciato un invito alle Avis Consorelle per cooperare e condividere percorsi progettuali itineranti su tematiche avisine. Inoltre non ha mancato di ringraziare tutti i dirigenti, le segretarie i collaboratori del “punto Avis” il personale medico ed infermieristico dell’Ospedale di Fano, i fotografi amatoriali e Peppe Perugini il signore delle benemerenze.
In anteprima, ha annunciato la nascente collaborazione di Avis con la cultura, grazie alla Presidente del Teatro della Fortuna – Catia Amati – che nel foyer del Teatro concede, un punto di informazione Avis; la collaborazione dà diritto ai soci  avisini di avere uno sconto del 10%  sui biglietti della stagione di prosa 2015/2016.
Ha concluso quindi il suo intervento chiamando sul palco il gruppo Giovani Avis, cresciuto quest’anno grazie all’iniziativa “coloralavita”, per un loro saluto quale stimolo propositivo all’interno della ns. Associazone.
La portavoce dei giovani Veronica dice “innanzitutto vogliamo ringraziarvi per la fiducia che ci avete dato e che continuate a darci credendo in noi e nel nostro impegno. È grazie all’evento “colora la vita” che questo gruppo si è consolidato arricchendosi di ragazzi motivati e pieni di entusiasmo. Inoltre colgo anche l’occasione per ringraziare l’Avis per aver dato la possibilità a me, Luca e Filippo, di partecipare al Meeting Nazionale Giovani Avis che si è tenuto ad Olbia lo scorso week end. È stata davvero un’ esperienza unica e coinvolgente che ci ha permesso di metterci alla prova, di fare nuove conoscenze e ci ha fornito gli stimoli giusti per far crescere e migliorare il nostro gruppo e questa meravigliosa famiglia avisina”
Si è quindi succeduto il saluto del Sindaco Seri che ha profuso parole di stima e affetto verso l’Associazione ricordando la nascita della stessa; nel concludere ha apposto la medaglia d’oro del Comune di Fano al ns. labaro e l’Avis ha contraccambiato consegnandogli una stampa realizzata dall’artista Mauro Chiappa, appositamente per il 65° di Avis, che rappresenta la donna fonte di vita, attraverso la statua della Dea della fortuna di Fano.
Si sono quindi succeduti gli interventi del Consigliere Regionale Minardi, del Consigliere nazionale Avis Dott. Morli, del Dott. Nardella dell’Ente ospedaliero di Fano, dei Presidenti di Avis Regionale Dott. Lauri e Provinciale Dott. Ragnetti con parole di apprezzamento per l’efficace e proficua attività per la ns. Associazione.
Quindi si è proceduto alla proiezione di un filmato realizzato dalla regista Giulia Franchini e dal tecnico Alessandro Uguccioni, con la musica di Luka Vagnini; i protagonisti del video fanno parte delle Associazioni locali, vicine alla sensibilità avisina, quali Familia Nova, Casa Penelope, Centro Itaca e Oasi dell’Accoglienza, che sono stati tutti invitati per un saluto.
La signora Raffaella Montanari ci ha regalato un pezzo di storia avisina con il racconto di suo padre che aveva la tessera Avis n. 11 e di quando, in una lontana notte di novembre, fu chiamato per la donazione braccio a braccio, come si faceva una volta.
Poi è venuto il momento della consegna delle benemerenze ai donatori; il ns. speaker Lino Balestra ha avuto il suo bel da fare per invitare i numerosi donatori a ritirare il premio per tipologia di benemerenza, partendo dai seguenti superdonatori “valore sociale della citta” insigniti dal Sindaco con pergamena:
BERTINI RUBENS
CECCARELLI IVAN
GIORGI ARIANNA
MULAZZANI FRANCESCO
TUROLLA TURATI RAFFAELLA
GRECO LUCIDO
PAOLETTI LEONARDO
SIMONCELLI PAOLO
GASPERINI ORAZIO
Di seguito elenco dei donatori per tipologia di benemerenze:
Benemerenze oro diamante
ANSUINI GUIDO
BARTOLUCCI FABIO
BERLONI GIANFRANCO
BONI ROBERTO
BRANCHINI EZIO
CAMERINI PAOLO
CAMERLENGO GIANCARLO
CECCHINI PAOLO
CINOTTI FRANCESCA
LETTIERI NICOLA
LONDEI MAURIZIO FRANCO
MARCHETTI GIANCARLO
MARIOTTI GIORDANO
MARTINELLI MARCO
MONTESI WALTER
NEGRUCCI ELISABETTA
PASCUCCI SIMONE
PUGLISI BRUNO
SALCICCIA CLAUDIO
SPADONI GIANNI
SPEZI UMBERTO
TAMBURINI MICHELE
VITALI FABIO

Benemerenze oro Smeraldo
BARTOLINI CLAUDIO
CAMILLONI FILIPPO
CARDINALI ENZO
CAVALIERE PIERO PAOLO
CESARONI PAOLO
CINOTTI CRISTINA
DONINI MASSIMO
FULVI UGOLINI MASSIMO
FURLANI STEFANO
GAMBELLI FABIO
GIAMBARTOLOMEI ROBERTO
LOMBARDI LAMBERTO
MAGI FRANCESCO
MAGINI ROBERTO
MANCINI ALBERTO
MAZZA GIANCARLO
MORETTI STEFANO
PANZIERI GIANCARLO
PAPONI MARIO
PEDINI FRANCESCO
POLVERARI LUCIO
RONDINA STEFANO
ROVINELLI MASSIMO
SABATINI LUCIANO
TENAGLIA MIRCO
TORCOLETTI PATRIZIO
VITALI ROBERTO

Benemerenze oro Rubino

Condividi:

Rispondi