Giorno della Memoria, Minardi ai giovani: “Visitate i campi di concentramento”

Giorno della Memoria, Minardi ai giovani: “Visitate i campi di concentramento”

MARCHE – Giorno della Memoria in Consiglio regionale. Una seduta aperta densa di significati e profonde riflessioni soprattutto rivolte ai moltissimi giovani presenti in Aula e provenienti dalle scuole di tutte le Marche.

“La tragedia della Shoah – ha detto il Vice Presidente Renato Claudio Minardi nel suo intervento – rappresenta una vergogna per tutta l’umanità che oggi più che mai va ricordata e mantenuto vivo il ricordo in un mondo sempre più pieno di atrocità, guerre e rivalità.”

Il Consiglio regionale ha vissuto un forte e commovente momento nell’ascolto della testimonianza di Sami Modiano, sopravissuto ad Auschwitz, che rispondendo alle domande dei ragazzi presenti, ha fatto rivivere profondamente la sofferenza di chi è stato internato, separato dai propri famigliari, testimone di una atroce persecuzione.

Rivolgendosi agli studenti Minardi ha espresso loro un invito: “Andate a visitare un campo di concentramento. I documenti, i film, le testimonianze per quanto importanti e significativi non sono in grado di rendere completamente palese quanto accaduto. L’esperienza diretta, che io stesso ho vissuto anni fa visitando un campo di internamento, segna inevitabilmente la memoria di una persona per tutta la sua vita. Insegna a comprendere e a rispettare chi è diverso da noi, ad accogliere gli altri e soprattutto a cercare di costruire la pace.”

Il Consiglio regionale si è chiuso con un canto della Shoah eseguito dalla bellissima voce di Samantha Faina accompagnata dalle note di Jacopo Rossi alla chitarra, entrambi studenti dell’Istituto musicale Marconi di Pesaro.

Condividi:

Rispondi