Giorgia Chiara Baldarelli racconta la sua giornata da “primo cittadino”

Giorgia Chiara Baldarelli racconta la sua giornata da “primo cittadino”

FANO – “Quando ho saputo dell’iniziativa “Sindaco per un giorno” mi sono subito candidata perchè ho sempre nutrito un certo desiderio di conoscere come funziona l’organizzazione amministrativa comunale: capire i tempi e i documenti che servono per progettare e realizzare un’opera pubblica o le modalità per firmare un’ordinanza oppure saper qualcosa in più sul funzionamento dei servizi sociali. Ho provato una grande emozione quando è stato sorteggiato il mio nome per questa bellissima esperienza: il giorno stabilito, giovedì 9 aprile, mi sono recata in Comune per la mia speciale giornata da “primo cittadino”, accanto al nostro sindaco Massimo Seri”.

“Ho potuto constatare che il sindaco, durante la sua giornata lavorativa, svolge varie riunioni programmate nella sua agenda già da alcuni giorni; tra una riunione e l’altra non ha un attimo di tempo perché, oltre ad avere numerosi appuntamenti , è disponibile ad occuparsi anche del “semplice” cittadino venuto a chiedere informazioni per un problema contingente”.

“Il mio sguardo si è soffermato particolarmente sulle azioni del sindaco con l’intento di cogliere qualcosa in più: ho notato, ad esempio, che il nostro sindaco, in ogni riunione della giornata, appunta in un quaderno gli argomenti che ritiene di particolare interesse probabilmente per riprenderli o approfondirli di nuovo; ho costatato, inoltre, che in ogni sua azione, dalla semplice telefonata alla riunione particolarmente impegnativa o allo scambio di saluti con un cittadino, emerge un profondo rispetto per il ruolo che è chiamato a ricoprire e per il quale sente passione e grande responsabilità”.

“La mia giornata con il sindaco si è conclusa con l’intervista a FanoTv per il programma “Primo cittadino” dove, in diretta, ho potuto raccontare le mie emozioni per un giorno così speciale che non dimenticherò”.

“Devo proprio confessare che, pur indossando scarpe da ginnastica, non è stato facile correre dietro al sindaco!”.

“Dopo questa bellissima esperienza posso dire che sono moltissime le sfaccettature del complesso ruolo del primo cittadino che rimane un punto di riferimento per tutta la comunità : entrare negli Uffici del Comune e vedere da vicino gli impegni quotidiani ha contribuito a darmi la giusta dimensione del lavoro che ogni giorno viene fatto, anche per le cose considerate più facili o immediate. Sono certa che questa esperienza sarà molto utile anche alle altre persone che, come me, sono interessate alla vita politica della città, avendo l’opportunità di capire meglio cosa significa amministrare una comunità conoscendone , anche se solo per un giorno, i complessi meccanismi”.

“Ringrazio di cuore il nostro sindaco Massimo Seri e tutte le persone del suo Ufficio che mi hanno accompagnato in questa meravigliosa esperienza; rivolgo anche un particolare ringraziamento ai docenti della mia scuola e alla Dirigente Anna Gennari.*[Grazie per la pubblicazione del nostro articolo sul tuo portale. Per aumentare i visitatori del sito ti chiediamo di citare la fonte con link a www.adrianoolivetti.it]*”.

e5e71b8efd278453c1104207940f20e7

Giorgia Chiara Baldarelli

773f185f48ba7d1df335ade223b418d1

MASSIMO SERI

Condividi:

Rispondi