Furto in un peschereccio al porto di Fano, bottino di 30 mila euro – VIDEO – FOTO

Furto in un peschereccio al porto di Fano, bottino di 30 mila euro – VIDEO – FOTO

FANO – I computer di bordo, due monitor, una cassetta degli attrezzi e quella del pronto soccorso, e un borsone rosso con i documenti necessari per la navigazione. Si aggira attorno ai 30mila euro il bottino del furto messo a segno la notte scorsa a bordo del peschereccio Tartan al Porto di Fano. Dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza, si vedono tre individui dirigersi verso la piccola imbarcazione. Dopo aver forzato la porta, con tutta calma, hanno fatto razzia. Il comandante del peschereccio, Mauro Vergoni, ha lanciato un appello alle nostre telecamere (Il servizio andrà in onda questa sera nel Telegiornale Occhio alla Notizia delle 20.30) e tramite i social network: “La cosa più importante – ha specificato in un post – sono i documenti. Se qualcuno ritrovasse la borsa rossa mi faccia sapere. Sarà garantita una fornitura di pesce fresco per almeno un mese”.

È andata peggio alla barca a vela ‘Poppeye’ di Romano Roberti, un 18 metri utilizzato per le escursioni dei turisti, dove sono state prese tutte le strumentazioni di bordo e quelle utilizzate per intrattenere gli ospiti, come l’impianto stereo. Anche qui danni per migliaia di euro. Preso di mira anche il ‘Flipper’, che svolge attività di pesca-turismo, che s’è visto svaligiare il frigo bar. Grazie alle telecamere del porto sono stati individuati tre uomini, che hanno operato dall’una e 12 minuti fino all’una mezza e poi si sono allontanati su un’auto. Il filmato è stato consegnato ai carabinieri di Fano che stanno cercando di identificare i ladri.

IMG_3764

IMG_3763

IMG_3768

IMG_3765 (1)

IMG_3767 (1)

IMG_3769

Condividi:

Rispondi