Rubano escavatori e mirano ai self carburante

Rubano escavatori e mirano ai self carburante

MONTEPORZIO – Sono bande specializzate per mettere a segno colpi nei distributori di carburante. Utilizzano grossi mezzi per sradicare da terra le colonnine del self service che contengono i soldi. E’ successo anche l’altra notte a Monte Porzio.

Banditi in azione la scarsa notte a Monteporzio sulla Pergolese Hanno rubato un grosso escavatore dalla ditta Nasoni e devastato il distributore di carburante della Q8 che dista poce centinaia di metri dalla ditta, per rubare i soldi dei self-service

Sradicati completamente dalla loro sede con la benna del grosso mezzo le colonnine che contengono il contante per portarsele in un luogo sicuro e appartato in un campo adiacente e finito il lavoro portando via il contante di due giornate di incasso al self ammontante a diverse migliaia di euro. Oltre a questi nel computo dei danni si sommano i costi delle strutture distrutte e i mancati incassi dei prossimi giorni, perchè l’intera area di servizio è inutilizzabile. Intervista del titolare …. in 7 anni di attività non si era mai vista una cosa simile ci dice la moglie del titolare, ci sentivamo relativamente sicuri per via dell’albergo adiacente che comunque è sempre un punto di passaggio, ma niente e piu come prima ora ci toccva ricominciare da capo. Le telecamere di video sorveglianza hanno catturato le immagini che ora sono in possesso dei carabinieri, che vedono all’azione tre individui che fanno scempio della struttura per impossessarsi delle casse. E forse, ma siamo sempre nell’ambito delle ipotesi, sarebero servite a furti simili le altre due grosse scavatrici portate vie nel campo base della pavimental in zona Molino Vecchio di Mondolfo per eseguire i lavori delle opere compensative per l’A14. Ma inspiegabilmente dopo una fuga nei campi i due grossi mezzi sono stati abbandonati e ritrovati questa mattina dagli operai della ditta e dai proprietari dei campi Mio lancetto intervista al proprietario del mezzo Il gigante… lasciato li in mezzo ad un campo di piselli… e perchè è stato abbandonato? perfettamente marciante , con il pieno di carburante dopo un paio di tragitti come mostrano le notevoli tracce lasciate sul terreno?, forse qualcosa è andato storto? Un mancato appuntamento con i complici? O qualcuno ha disturbato la loro azione criminosa… A queste ed altre domande dovranno rispondere le indagini degli uomini del capitano falcucci che indagano su tutti e due gli episodi

Condividi:

Rispondi