Furti alle slot machine, arrestato serbo 51enne

Furti alle slot machine, arrestato serbo 51enne

PESARO – Nella notte, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pesaro, nell’ambito di specifici servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e la repressione di furti all’interno di esercizi pubblici ed abitazioni, hanno portato a termine un’importante operazione di servizio, traendo in arresto, in flagranza di reato un cittadino serbo, di anni 51, senza fissa dimora nel territorio nazionale, irregolare e segnalato fin dal 1994, già noto per reati contro il patrimonio in Emilia Romagna e Lombardia, ritenuto responsabile di tentato furto aggravato, resistenza e lesioni a P.U., nonché possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Il predetto è stato sorpreso dai militari dell’Arma, mentre tentata di asportare il denaro contenuto nelle “slot machine”, poste all’interno di un bar del pesarese, dove si era introdotto dopo aver forzato una finestra e tagliato le sbarre poste a protezione della stessa. I carabinieri erano giunti sul luogo a seguito della segnalazione di un passante che aveva notato qualcosa di anomalo ed in particolare un’autovettura sospetta parcheggiata a poca distanza. L’immediato intervento di più equipaggi del Nucleo Operativo e Radiomobile consentiva di coglierlo in flagranza di reato, mentre tentava di sfuggire alla cattura attraversando lo stesso infisso in precedenza danneggiato.

Il serbo durante le fasi dell’arresto, al fine di impedire che si procedesse nei suoi confronti, opponeva una violenta resistenza fisica nei riguardi degli operanti, tanto che un carabiniere era costretto a ricorrere alle cure mediche da parte dei sanitari del pronto soccorso dell’ospedale civile di Pesaro. All’interno del locale venivano rinvenuti e sequestrati numerosi attrezzi da scasso, mentre nelle sue immediate adiacenze l’autovettura segnalata, ritenuta in uso al predetto. La sua successiva perquisizione consentiva di sequestrare la somma contante di euro 2.600,00, ritenuta provento di analoghe azioni delittuose. L’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Pesaro a disposizione della locale Procura della Repubblica per la prevista convalida. Diversi sono stati i furti ai danni di esercizi pubblici (bar e sale giochi) commessi recentemente nella Provincia e sui quali continuano ad indagare i carabinieri.

Condividi:

Rispondi