Fuochi d’artificio vietati a Fano dal 30 dicembre al 6 gennaio 2015 – VIDEO

Fuochi d’artificio vietati a Fano dal 30 dicembre al 6 gennaio 2015 – VIDEO

FANO – Il sindaco di Fano Massimo Seri ha firmato l’ordinanza per ordinare “a chiunque il divieto di far esplodere fuochi d’artificio, petardi, spari, “botti” di qualsiasi tipo e denominazione in tutto il territorio comunale dal 30 dicembre 2014 al 6 gennaio 2015.”

“I trasgressori potranno incorrere, salve le più gravi fattispecie penali od amministrative connesse o
concorrenti anche con riferimento a quanto previsto dall’art.650 e 703 del codice penale, nelle
sanzioni di cui all’art.7bis del D.Lgs.n.267/2000.”

Inoltre, “il Corpo di Polizia Municipale di Fano verificherà il rispetto dell’ordinanza.”

E’ stato ritenuto “opportuno preservare l’incolumità pubblica in relazione al ricorrente uso improprio, scorretto
e talora illecito dei fuochi d’artificio, botti e spari di fine anno a salvaguardia delle persone, di beni e cose
pubbliche e private nonché a tutela del benessere degli animali.”

Condividi:
  1. ma cosa significa dal 30/12 al 06/01?????
    quindi gli altri giorni dell’anno???
    e poi….se non si sparano a capodanno “I BOTTI DI CAPODANNO” quando si dovrebbero sparare????

    Rispondi
    • Mai, non c’è un’altro modo di divertirsi?

      Rispondi
      • e’ una tradizione che risale VIII secolo D/C
        per me e altri milioni di persone e’ praticamente assurdo
        ma piu’ assurda e’ la data del divieto
        come se in altri giorni dell’anno fosse lecito e a capodanno no!!
        per me il sindaco invece di preoccuparsi dei “BOTTI” dovrebbe far vigilare per i migliaia di furti che avverranno in quella notte….ecc ecc ecc ecc

        Rispondi
  2. Grazie da parte di tutti gli animali, i bidoni della mondezza esplosi all’ultimo halloween…ecc… Con le multe ci chiudiamo le buche. Fano finalmente dimostra di essere una città all’avanguardia! 🙂 Grazie Sindaco Seri!

    Rispondi
  3. Le tradizioni sono tradizioni e gli animali meritano rispetto. Fortunatamente viviamo in un paese (dire città sarebbe eccessivo, anche se la terza delle Marche) dove non ci sono animali randagi che rischiano e quindi quelli che ci sono potrebbero, per pochi minuti, godere le immense coccole dei padroni. Per questo motivo trovo eccessivo questo divieto. Se il giorno x sparo fuochi pirotecnici per il mio compleanno o per la festa di laurea o perchè mi và non incorro in nessuna multa ma se nelle vicinanze un animale subisce danni permanenti? L’ultimo dell’anno i botti sono concentrati in pochi minuti e quindi è possibile coccolare glia animaletti “spaventati”.

    Rispondi
  4. Le tradizioni sono tradizioni e gli animali meritano rispetto. Fortunatamente viviamo in un paese (dire città sarebbe eccessivo, anche se la terza delle Marche) dove non ci sono animali randagi che rischiano e quindi quelli che ci sono potrebbero, per pochi minuti, godere le immense coccole dei padroni. Per questo motivo trovo eccessivo questo divieto. Se il giorno x sparo fuochi pirotecnici per il mio compleanno o per la festa di laurea o perchè mi và non incorro in nessuna multa ma se nelle vicinanze un animale subisce danni permanenti? L’ultimo dell’anno i botti sono concentrati in pochi minuti e quindi è possibile coccolare glia animaletti “spaventati”.

    Rispondi
  5. Il problema è sempre l’uso improprio che se ne fa. Se soprattutto i ragazzi fossero seguiti dai genitori, per non permettere loro di fare danni a cose altrui e comuni (bidoni della spazzatura, buchette delle poste, fioriere, ecc…) si potrebbero legittimare i fuochi dalle 11,30 alle 00,30 del nuovo anno e gli animali domestici, come i miei gatti, per mezz’ora avrebbero tante coccole “meritate”. Buon anno e fate i bravi!!!!

    Rispondi

Rispondi