Fossombrone, mostra del Tartufo Bianchetto: edizione ricca di contenuti e novità

Fossombrone, mostra del Tartufo Bianchetto: edizione ricca di contenuti e novità

FOSSOMBRONE – Si annuncia rinnovata non solo nella veste grafica ma anche nei contenuti la 33esima edizione della Mostra del Tartufo Bianchetto di Fossombrone che quest’anno dà appuntamento al pubblico l’11, 12, 18 e 19 marzo.

L’amministrazione comunale guidata dal sindaco Gabriele Bonci crede molto in questo evento e non è un caso se insieme all’Associazione Tartufai ha allestito un ricco programma dove non mancheranno show cooking, laboratori del gusto, mostre e una particolare attenzione alla solidarietà e al sociale. E la presenza di Coldiretti con la campagna “Cacio Amico – Ricostruire con bontà” ne è la dimostrazione visto che in questo caso i ricavati della vendita dei formaggi verranno interamente devoluti ai produttori marchigiani colpiti dal terremoto. Un motivo in più quindi per visitare Fossombrone nelle giornate della mostra, che sarà come sempre allestita lungo corso Garibaldi dove troveranno posto i prodotti tipici del territorio.

Una delle principali novità di questa edizione è rappresentata dagli show cooking e degustazioni guidate che si svolgeranno nella sala di Sant’Agostino che per l’occasione è stata ribattezzata in Sala del Gusto. E’ qui che domenica 12 marzo è in programma la degustazione dei produttori dell’incrocio Bruni a cura di Raffaele Papi dell’Ais Montefeltro (l’appuntamento sarà preceduto alle 10,30 nella chiesa di San Filippo da una tavola rotonda), le lezioni di scuola di pasta fatta a mano organizzate dalla Pasta della Peppa (in tutti i pomeriggi della mostra), la dimostrazione di pasticceria tenuta dal Maestro dell’Accademia Italiana Pasticcieri Andrea Urbani e il laboratorio-degustazione dedicato alla birra curato da Slow Food.

Un’altra novità dell’edizione 2017 è la gara del miglior piatto di tagliatelle al tartufo che metterà in competizione tra loro i ristoranti di Fossombrone. Ristoranti che per tutto il mese proporranno menù al tartufo bianchetto al prezzo calmierato di 35 euro.

Ma il ricco programma della 33esima edizione della Mostra del Tartufo Bianchetto prevede anche spettacoli di artisti di strada, intrattenimento per bambini con i laboratori di ArfunAnimasion, la mostra fotografica “Panenostro” allestita da Luca Zanchetti di Slow Food, dimostrazioni individuali e di gruppo con cani addestrati, pittura sotto le logge con gli studenti dell’Istituto Comprensivo “Mencarini”, musica, barzellettieri e tanto altro ancora.

Condividi:

Rispondi