Forza Italia annuncia ricorso per l’elezione dI D’Anna alla carica di V.Presidente della V° Commissione Sanità

Forza Italia annuncia ricorso per l’elezione dI D’Anna alla carica di V.Presidente della V° Commissione Sanità

ANCONA – Il primo atto politico del neo eletto segretario regionale del Partito Democratico, Francesco Comi, è stato quello di eleggere il Consigliere Giancarlo D’Anna alla carica di Vicepresidente della V° Commissione permanente in materia di Sanità. Di fatto Comi e tutto il PD eleggono sia il Presidente che il Vicepresidente della Commissione proprio come accaduto ieri quando, in Commissione “Sanità”, s’è avuta prova dell’inciucio messo in atto tra D’Anna e il centro-sinistra; D’Anna è stato eletto Vicepresidente con tre voti ossia il suo, quello di Natali e con un terzo voto datogli certamente dal centro sinistra, verosimilmente dallo stesso Comi o da un suo sodale Consigliere di maggioranza.

Il Gruppo regionale Forza Italia-PDL prende perciò ancora una volta atto della linea politica che lo stesso D’Anna adotta a Fano svelando le carte, scoprendo i giochi e l’inciucio messo in atto dal finto moralista D’Anna e dalla sinistra prima di Ucchielli, oggi di Comi, Seri, ecc.. Non sono, a tal proposito, un mistero gli attacchi di D’Anna all’amministrazione di centrodestra fanese finalizzati a consegnare Fano al Centro-Sinistra e la stima più volte palesata dallo stesso D’Anna verso il candidato sindaco del PD Seri. Oggi D’Anna passa all’incasso proprio nel momento della votazione per il rinnovo della presidenza e della vicepresidenza della Commissione sanita’.

Va ricordato, inoltre, che ad inizio legislatura lo stesso D’Anna, eletto nel PDL, concordò “sulla sua parola di uomo di destra” il cambio a metà mandato al ruolo di vicepresidente nelle Commissioni consiliari; ma l’inciucio con la Sinistra è prevalso sulla “sua parola di uomo di destra” ossia quella di: “predicare bene urlando forte ma razzolando male”.

Il Gruppo regionale di Forza Italia-PDL sta valutando con i suoi legali il ricorso su tale nomina qualora si verificasse l’ipotesi di illegittimità sullo “scambio di voti” e, contestualmente, chiede al Presidente dell’Assemblea legislativa Vittoriano Solazzi e al Direttore generale Paola Santoncini, che presenziavano alla votazione, di avviare il procedimento di autotutela amministrativa qualora anche loro rilevassero nella votazione il vizio di legittimità.
Umberto Trenta
Capogruppo Forza Italia Regione Marche

Condividi:
  1. Semplicemente ridicolo contestare una votazione democratica, se Forza Italia è contro D’Anna impieghi il proprio tempo a proporre qualcosa x Fano e la Regione anzichè perdersi in questi giochi di potere astrusi…

    Rispondi

Rispondi