Formazione medica, Festival del Saper Vivere sui temi delle cure palliative e del fine vita

Formazione medica, Festival del Saper Vivere sui temi delle cure palliative e del fine vita

PESARO – Con il secondo appuntamento del suo percorso itinerante, sabato 16 maggio, arriva a Pesaro il Festival del Saper Vivere, la kermesse che attraverso conferenze, laboratori, momenti artistici e musicali, tavole rotonde e formazione ECM, si prefigge il compito di diffondere la filosofia delle cure palliative e dell’Hospice e di instillare la riflessione sulle delicate tematiche del fine vita.
Aspettando l’edizione 2015 (9-10-11 ottobre), il festival, nato originariamente nel maceratese, sceglie la formula itinerante per presentarsi nelle cinque province della regione.
Dopo la tappa di apertura a Recanati, sabato è la volta di Pesaro con un appuntamento di formazione per tutto il personale operante nella Sanità pubblica e privata che si aprirà alle ore 9 presso la Sala Rossa del Comune e proseguirà sino alle 14 del pomeriggio.
Tanti gli obiettivi dell’incontro patrocinato dal Comune di Pesaro e dall’Asur delle Marche. Anzitutto al pubblico pesarese verrà presentato il festival con tutte le sue specifiche. Inoltre verrà esposto il tema dell’edizione 2015, “Alpha e Omega: le stagioni della vita”, un percorso che mette in relazione la nascita e la morte come parti integranti del ciclo della vita, liberando la stessa dall’opposizione semantica con il termine “morte”.
Il convegno sarà anche occasione per presentare il Centro d’Ascolto per le Cure Palliative (CACP) progetto pilota nelle Marche ideato dalle associazioni promotrici del festival e finanziato dal Centro Servizi per il Volontariato di Ancona. Un servizio offerto alla cittadinanza in modo assolutamente gratuito che consente di avere informazioni utili sugli iter di ricovero in Hospice e sulle cure palliative in ambito oncologico e non.
L’evento formativo è invece quello che si sviluppa a partire dalla tavola rotonda moderata dall’oncologo fondatore dello IOM (Istituto Oncologico Marchigiano), il dottor Maurizio Bonsignori. Proprio a partire dal tema “Alpha Omega: le stagioni della vita”, si svilupperà la discussione che vedrà intervenire molti protagonisti tra cui il direttore generale dell’Asur Marche Gianni Genga. Sui temi dell’infanzia la psicoterapeuta responsabile del Consultorio di Loreto, Rita Gatti e il presidente dell’associazione Maruzza Regione Marche Onlus, Elmo Santini. Sull’adolescenza lo psicoterapeuta e accademico dell’Università di Pordenone Antonio Loperfido e lo psichiatra e docente dell’Università di Siena Giovanni Bonelli. Sul fine vita protagonisti invece i professionisti dell’Hospice “Il Giardino del Duca” di Fossombrone: il responsabile della struttura nonché coordinatore della SICP (Società Italiana Cure Palliative) il dottor Carlo Brunori, lo psicoterapeuta Fabio Izzicupo, l’oncologa Rita D’Urso e la caposala Paola Biagiotti.
A seguire, domenica 17, lo staff del Festival del Saper Vivere, con il supporto fondamentale del CAI (Club Alpino Italiano), organizzerà la Viandanza “Fossombrone-Gola del Furlo”, un lungo percorso a piedi volto a scoprire gli splendidi luoghi attraversati e a sviluppare una riflessione su cosa significhi camminare insieme laddove il percorso si fa impervio, sulla strada come nella vita. Partenza ore 10 ospedale di Fossombrone.
L’evento, organizzato dalle associazioni Ponte Blu, Biblioteca Itinerante Hospice Gianni Papetta, Movimento Hospice Marche, oltre al patrocinio del Comune di Pesaro e dell’Asur delle Marche, gode del supporto dell’Hospice di Fossombrone, della Onlus La Cittadella e dell’associazione Amici Fino alla Fine.
Tutte le informazioni sui due appuntamenti a partecipazione gratuita sono reperibili sul sito www.festivaldelsapervivere.com o scrivendo a festivaldelsapervivere@gmail.com

Alpha Omega Pesaro Viandanza Fossombrone

Furlo

Condividi:

Rispondi