Firmato protocollo d’intesa per contrastare l’abusivismo. Carloni: “Un importante passo avanti”

Firmato protocollo d’intesa per contrastare l’abusivismo. Carloni: “Un importante passo avanti”

FANO- E’ stato firmato questa mattina in Prefettura un protocollo di intesa per il potenziamento del coordinamento delle azioni di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale.

“La firma del protocollo – afferma il consigliere regionale e comunale Mirco Carloni – rappresenta un importante passo avanti alla lotta all’abusivismo commerciale da me segnalata con lettera aperta al Prefetto dell’11 agosto scorso ed è un importante segnale che le istituzioni sono dalla parte dei commercianti che pagano regolarmente le tasse, in una lotta all’abusivismo e alla contraffazione commerciale e artigianale, che danneggia il made in Italy, già martoriato dalla crisi.”

“Ho notato in questi giorni un buonismo di facciata ingiustificato su questo tema, che spesso nasconde traffici illeciti della criminalità organizzata e danneggia pesantemente l’economia italiana, che si basa sulla piccola impresa artigiana e commerciale, con una concorrenza sleale che mette in difficoltà chi, tutti i giorni tiene aperta l’attività con fatica, rispettando la legge.”

“Ringrazio il Prefetto – conclude Carloni – e mi auguro che i Comuni istituiscano servizi appositi per la lotta alla contraffazione e all’abusivismo commerciale.”

Condividi:
  1. …………ma se uno paga le tasse…….poi può vendere merce contraffatta???? Mi sa di sì, considerato che alla fiera di S. Bartolomeo diversi espositori hanno esposto un bel cartello con scritto “articoli firmati” , ma non sono autentici!!!! Così si legalizza l’illegalità…….basta pagare le “tasse”. Considerando poi che il governo ha inserito nel PIL anche i proventi dell’illegalità………….! Mah…. un branco di ipocriti!

    Rispondi

Rispondi