Finti corrieri derubano negozianti, denunciati tre napoletani – VIDEO

Finti corrieri derubano negozianti, denunciati tre napoletani – VIDEO

FANO – La Polizia di Stato, a seguito di mirate indagini, ha denunciato all’Autorità Giudiziaria tre uomini di origine napoletana, responsabili di furti, consumati con il metodo c.d. “del finto corriere”.
I fatti risalgono alla fine del mese di febbraio 2015, allorchè il titolare di una ditta di abbigliamento con sede nel pescarese, con punti vendita anche in Fano, sporgeva denuncia presso il locale Commissariato di P.S., lamentando la sottrazione di 15 colli contenenti oltre 100 paia di scarpe, per un valore di circa 10mila euro.
Nella circostanza il commerciante riferiva che i pacchi in questione erano stati consegnati al negozio di Fano da un noto corriere della zona.
Dopo un paio giorni perveniva al medesimo punto vendita una telefonata da parte di un sedicente impiegato del citato corriere, il quale riferiva che a breve un secondo furgone sarebbe ripassato a ritirare i 15 colli in questione, li consegnati per errore e da sostituire con altri.
Dopo alcuni minuti, infatti, giungeva un furgone con colori ed insegne del corriere, che ritirava tutti gli scatolini. Il fattorino, prima di ripartire con il furgone e dopo essersi profuso in scuse per l’errore, assicurava che nei giorni seguenti sarebbero pervenuti i colli effettivamente destinati a quell’esercizio.
Trascorsi alcuni giorni, non vedendo arrivare la merce, il denunciante chiedeva spiegazioni al corriere che, però, riferiva di non effettuato ritiri alcun tipo presso il negozio in questione.
Le indagini dei poliziotti del Commissariato di Fano, condotte anche visionando le immagini del sistema di videosorveglianza del negozio, consentivano di identificare il finto fattorino per S.S. di anni 29 e due suoi complici C.C. e A.R., rispettivamente di anni 33 e di anni 38 tutti di origine napoletana e già noti alle Forze dell’Ordine.
Emergeva, inoltre, che in tre soggetti in questione facevano parte di una banda specializzata in furti in danno di esercizi commerciali, che aveva effettuato colpi in diverse zone del centro e del nord Italia. Fra l’altro la consistenza del fenomeno aveva attirato l’attenzione dei media nazionali, che vi avevano dedicato alcuni servizi giornalistici.
In particolare, grazie agli elementi acquisiti gli uomini del Commissariato di Fano, in collaborazione con i colleghi della Squadra Mobile di Trento avevano modo di sorprendere C.C. e A.R. in quel capoluogo e di trarli in arresto, all’uscita di un negozio di cosmetici, presso il quale, con il descritto modus operandi, avevano appena ritirato alcuni colli.
I due uomini si trovano attualmente ristretti agli arresti domiciliari in attesa del processo, mentre il terzo è stato denunciato in stato di libertà.

Condividi:

Rispondi