Festa del Borgo Cavour: tra cibo, musica e divertimento per bambini

Festa del Borgo Cavour: tra cibo, musica e divertimento per bambini

FANO – Ci sarà la buona cucina, l’arte e il divertimento per i bambini. Per la sua 20esima edizione la Festa del Borgo Cavour si presenta con una veste nuova. Non solo cucina e musica ma un evento a tutto tondo, con tante iniziative collaterali e un allestimento ad hoc. Una manifestazione destinata ad entrare di diritto nel calendario degli eventi più importanti della città.

Tutti coloro che raggiungeranno il borgo sabato 13 e domenica 14 agosto lo faranno attraverso la ricostruzione di quella che una volta era considerata una delle “porte” più importanti della città. Sul lato sud della via verranno infatti posizionate due colonne come simbolo dello storico ingresso a BorgoCavour.

Ma il legame con la storia ci sarà anche grazie al libro che Dante Piermattei ha realizzato per questa occasione e che sarà regalato a tutti coloro che parteciperanno alla festa: “Vecchio caro…Borgo Cavour”, un’iniziativa editoriale che ripercorre le tappe del quartiere a partire dalla fine del 19esimo secolo quando ancora si chiamava Contrada San Lorenzo ed era teatro di un gioco ormai caduto nel dimenticatoio: il pallone al bracciale. Nella pubblicazione ampio spazio anche agli edifici storici di Fano come Palazzo Saladini Ferri, Palazzo Baccarini (un tempo Palazzo Galantara) e Palazzo Speranza (divenuto poi Palazzo Fucci).

E proprio Palazzo Speranza ospiterà una mostra di opere realizzate dalle artiste Carla De Angelis, Maria Carmen Lo Presti, Maria Grazia Vismara e Laura Magni mentre nell’Atelier di Sabina verrà ricreato un angolo per realizzare foto a tema.

E tra un quadro, la visita ad un palazzo ed uno scatto d’epoca, si potrà gustare la cucina di una volta grazie alle ricette proposte dall’Osteria Dalla Peppa che per l’occasione ha realizzato un menù con Cresc’tajat (farina di mais) con fagioli e cotiche, tagliatelle fatte a mano, fagioli con cotiche e salsiccia, trippa e piadine. Il beverage sarà invece curato dal Bar Berto, Bar Cavour e Atelier 54 mentre alla Forneria Longhini spetterà il compito di servire in tavola dolci locali.

Ad intrattenere gli ospiti della festa ci sarà la musica della Borghetti Bugaron Band (domenica 14), gruppi che ben conoscono le tradizioni della città ed anche il vernacolo.

E mentre mammà e papà ceneranno i bambini potranno divertirsi grazie allanimazione curata da Ar Fun Animasion e dal negozio “Anni Magici” che attende tutti i piccoli nel giardino Bruno Radicioni in via San Paterniano per colorare insieme i poster giganti di Omy e a creare costruzioni con i mattoncini del cartone Gigiblock. Cosa davvero originale saranno i corsi di dialetto per bambini che si potranno cimentare nel vernacolo in stilePiat’lèt. Ai piccoli verranno mostrati dei foglietti in cui compaiono delle figure e verranno invitati a scrivere il nome della figura in dialetto. Gli animatori li guideranno anche nella giusta pronuncia della parola.

La Festa del Borgo Cavour è promossa da Agenzia Immobiliare 4mura, Abbasso Prezzo, Anni Magici, Atelier 54, Atelier di Sabrina, Azienda Agricola Gambini Paolo, Baccarà Centro Bellezza, Bar Berto, Bar Cavour, Cartoleria Domus, Enoteca Il Buon Gusto, Eusebi biciclette, Il Gelatiere, Osteria dalla Peppa, Pizzeria Luca’s, Tabaccheria Battisti e Carla De Angelis.

L'atelier di Sabrina

Dalla Peppa

carla de angelis

Bar Berto

Atelier 54

Condividi:
Articoli meno recenti

Rispondi