Festa de ‘I Quatre Canton’, le prime anticipazioni

Festa de ‘I Quatre Canton’, le prime anticipazioni

FANO – Si sente parlare in città già da qualche giorno della tradizionale festa dei Quattro Cantoni completamente rinnovata. La direzione artistica è affidata a Claudio Pacifici che ha rivelato qualche dettaglio dell’evento che animerà il centro di Fano il 4 e 5 agosto 2016.
L’evento è stato denominato “Primo trofeo città di Fano – I Quatre Canton” utilizzando il dialetto fanese già nel titolo per rimarcare il fatto che si tratta di uno degli eventi cittadini per antonomasia. Da qui la volontà dell’Amministrazione comunale e dell’Assessore al Turismo ed Eventi Stefano Marchegiani per dare il massimo supporto alla rivalutazione di una delle più popolari feste fanesi.
“Quest’anno i cantoni saranno in gara tra loro – rivela il direttore artistico Claudio Pacifici – e il migliore, tramite il voto popolare più quello di una giuria di ‘esperti‘, vincerà una coppa che verrà donata da me. Ogni anno come un palio passerà in altre mani, ma sempre al miglior cantone, che dovrà rappresentare al meglio la sua ubicazione e il tema che gli verrà assegnato. I cantoni saranno giudicati sulla base del:
1) miglior allestimento 
2) miglior cibo
3) miglior brio/animazione
4) miglior musica, ecc.
Ma di ogni punto vi daremo più avanti una spiegazione più dettagliata.
Le votazioni del miglior cantone avverranno anche online tramite la pagina Facebook, mentre per chi non ha accesso ai social network collocheremo in piazza un’urna in cui il pubblico potrà indirizzare le sue preferenze.
L’invito è a partecipare numerosi attenendosi allo spirito e all’abbigliamento della festa, così da poter contribuire alla vittoria finale del proprio cantone preferito. L’appello è rivolto soprattutto agli abitanti dei cantoni che con i loro allestimenti e la loro partecipazione contribuiranno ad aggiudicarsi la vittoria nella competizione più attesa dell’estate.”
Per maggiori informazioni presto sarà on line il sito www.iquatrecanton.it
Seguici su Facebook.

Condividi:

Rispondi a Manuela Falcioni Annulla risposta