Ferrovia dismessa, For.bici FIAB: “Pista ciclopedonale per una migliore qualità di vita”

Ferrovia dismessa, For.bici FIAB: “Pista ciclopedonale per una migliore qualità di vita”

FANO – “I due milioni di euro che un prossimo bando della Giunta regionale delle Marche ha messo a disposizione dei Comuni per incentivare il cicloturismo vanno nella direzione giusta. È oramai assodato che le vacanze in bicicletta interessano milioni di persone ma è altrettanto chiaro che per attirarle non basta un grande patrimonio ambientale e culturale; infatti, servono innanzitutto piste ciclabili di qualità, sicure e in sede propria che nelle Marche possono formare una vera e propria rete con percorsi tematici.
Non bisogna poi dimenticare che in questo settore la concorrenza è alta e chi è abituato a servizi di ottimo livello fa presto a “promuovere” o “bocciare” i nuovi arrivati; per questo non si può sbagliare e servono investimenti mirati e grande collaborazione con esperti del settore; in particolare è disponibile la FIAB che ha già elaborato “Bicitalia”, una rete nazionale di 18 percorsi ciclabili tra cui la Fano – Grosseto e la Ciclovia adriatica; a proposito di quest’ultima, a breve dovrebbe essere sottoscritto un protocollo d’intesa proprio con la Regione Marche, come già avvenuto con Abruzzo ed Emilia Romagna.
Interessante nel bando regionale anche lo stimolo alla sinergia tra Comuni che nel nostro territorio provinciale già esiste lungo l’asse costiero (Gabicce, Pesaro, Fano e Mondolfo, con previsto aggancio a Senigallia); si spera che ci sia sinergia anche verso l’entroterra perché, qualora non dovessero intervenire imprenditori privati disposti a investire nel ripristino della dismessa ferrovia Fano – Fermignano – Urbino, questa struttura abbandonata potrà tornare presto a nuova vita come pista ciclopedonale non solo a scopo turistico ma anche per migliorare viabilità e qualità della vita in tutta la valle del Metauro”.

For.bici FIAB Fano

Condividi:

Rispondi