Fano-Grosseto, Carloni: “Servono risorse certe, non impegni sulla carta”

Fano-Grosseto, Carloni: “Servono risorse certe, non impegni sulla carta”

MARCHE – “Sulla Fano Grosseto servono risorse certe non impegni sulla carta, per questo serve l’inserimento nella legge di stabilità altrimenti sarà prevista nel libro dei sogni anas delle opere mai realizzate”.

-Carloni smonta l’operato della Giunta- “dopo aver smantellato la società Centralia spa ed annullato il contratto di disponibilità, oggi Ceriscioli cancella il complesso lavoro degli ultimi dieci anni inserendo la Fano-Grosseto nel calderone del piano quinquennale delle opere pubbliche dell’Anas, cioè il libro dei sogni”. E’ scettico il consigliere regionale di Area Popolare Mirco Carloni sul recente accordo tra Ministero – Regioni – Anas che ha visto coinvolto il presidente della Regione Luca Ceriscioli ed il vice-Ministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini.

“Dopo aver bocciato – continua il consigliere Mirco Carloni – il percorso degli anni precedenti ed i vecchi progetti sulla Fano-Grosseto, Ceriscioli risponde con un annuncio trionfalistico senza che lo stesso sia supportato da fatti concreti. Oltre all’ammissione che l’intero progetto verrà ridimensionato e che verrà ridisegnato entro l’anno il tracciato da Anas, introducendo quindi grandi margini di incertezza progettuali sulla fattibilità, esistono incertezze e dubbi sulle voci di finanziamento. Troveremo il miliardo di euro di finanziamento pubblico annunciato nella legge di stabilità o nei piani quinquennali Ministero – Anas che rischiano di essere solo l’elencazione di opere pubbliche che non saranno mai finanziate in perfetto stile libro dei sogni?”

“Il presidente Ceriscioli si è assunto la pesante responsabilità di smontare un percorso concreto che era stato ben avviato per affidarsi ad incerte promesse. Scopriremo solo a fine anno – conclude Carloni – quando sarà, almeno a parole, pronta la progettazione del nuovo tracciato e alla successiva legge di stabilità se quelli di Ceriscioli sono i consueti annunci della sua campagna elettorale permanente oppure no. Sulla Fano-Grosseto, servono risorse vere, non impegni di carta e fiumi di parole. Di certo la pazienza è finita e l’opera va realizzata considerato che questa infrastruttura ha un carattere strategico non solo per la provincia di Pesaro-Urbino, ma anche per tutto il sistema economico delle Marche”.

Mirco Carloni
consigliere regionale
Area Popolare

Condividi:

Rispondi