Fano deve avere il suo monumento visibile a chiunque e che a tutti ricordi la profonda matrice antifascista

Fano deve avere il suo monumento visibile a chiunque e che a tutti ricordi la profonda matrice antifascista

FANO – Ringrazio il consigliere di Fratelli d’Italia Andrea Montalbini per avermi offerto con il suo intervento l’oppurtunità di ricordare che il 10 maggio p.v. è il termine ultimo per la presentazione dei disegni/grafici che gli studenti di molte scuole medie inferirori e superiori fanesi stanno elaborando per il progetto promosso dalla sezione fanese dell’anpi: un monumento ai Partigiani, la dignità del Partigiano ed il suo gesto. Molti/e insegnanti e numerose decine di studenti si stanno impegnando da diversi mesi per portare a compimento un lavoro che non riguarda solo la realizzazione di un elaborato, ma  lo studio di un periodo storico spesso trascurato e di accadimenti come la guerra di Liberazione e la Resistenza al nazifascismo.

Liberazione fatta si dalle truppe alleate, ma con il contributo essenziale di decine di migliaia di donne e uomini che hanno pagato con la vita il prezzo della nostra Libertà. Un monumento posizionato in uno spazio pubblico visibile a chiunque, che a tutti ricordi la profonda matrice antifascista della nostra città. Al consigliere Montalbini, che ha deciso di caratterizzare la sua campagna elettorale sulle vicende dell’anpi, ricordo che ha avuto 10 anni di tempo della giunta Aguzzi che sostiene, per dare vita alle iniziative sulla tristissima e drammatica pagina delle foibe, che condanniamo, ma che non coincide propriamente  con la lotta per la Liberazione dal nazifascismo della nostra città.

Ricordo in chiusura, che il progetto, vedrà la sua realizzazione materiale e la messa in opera definitiva il prossimo anno, in occasione del 25 aprile 2015 (settantesimo della Liberazione d’Italia). Le donne e gli uomini ai quali vogliamo dedicare questa iniziativa, sono coloro che hanno lottato contro il nazi-fascismo e mi piace ricordare con le parole del Partigiano Arrigo Boldrini (Bulow): abbiamo riconquistato la libertà per tutti: per chi c’era, per chi non c’era e anche per chi era contro.

Buon 25 aprile a tutti.

Paolo Pagnoni (anpi sez. Leda Antinori)

Condividi:

Rispondi