Fano, Confcommercio: “L’outlet di Marotta è inutile e dannoso”

Fano, Confcommercio: “L’outlet di Marotta è inutile e dannoso”

MAROTTA – “Non serve essere delle Cassandre per affermare quanto sia inutile e dannoso l’outlet di Marotta. Perfino i dirigenti della CNA si accaniscono a sostenere che la nuova struttura commerciale sia proficua per il commercio ed il turismo, addirittura a beneficio dei Centri Storici. Illusione o miopia? In entrambe i casi basta riferirsi all’outlet di Bagnolo San Vito a ridosso dell’autostrada del Brennero, una enclave impermeabile al territorio e come ci confermano dalla Confcommercio di Mantova insignificante per il turismo della zona e predatorio per il commercio qualificato. La possibilità di migliorare l’economia locale con un outlet volano di turismo e presenze sarà un illusione per Marotta come lo è oggi per Mantova. I nostri politici, demiurghi dell’economia risanata con un ennesimo centro commerciale, stanno scrivendo una storia simile all’outlet di Occhiobello di Ferrara che è abortito prima di veder posto il primo mattone. Una operazione che appare come una mera speculazione edilizia. L’illusorio effetto ricostituente su un tessuto economico debole ed impoverito con meccanismi di colonizzazione commerciale non funzionano, la terapia è peggio della malattia. Il temporaneo beneficio per le imprese artigianali che in parte lavorerebbero alla eventuale realizzazione dell’outlet hanno un effetto dopante, gonfiare qualche portafoglio oggi per impoverire quello del territorio. Vero che creerebbero posti di lavoro ma al caro prezzo di espellere altri lavoratori del commercio e dell’indotto commerciale con effetti che si sentirebbero nel raggio di 100 chilometri. Basta con la chemioterapia dei centri commerciali e degli outlet! Occorrono nuove politiche economiche ad impatto zero sul territorio, non certo quello di milioni di vetture che si riversano sull’outlet di Marotta a detrimento dei residenti e della mobilità locale. Altra illusione è quella che nel outlet vengano ospitate aziende locali perché contrario alla filosofia commerciale dell’outlet che propone marchi, brand e catene già affermate e collaudate in questo genere di vendita. “Oulet Cavallo di Marotta”, così l’insegna posta all’entrata che oltre al nome del Sindaco di Mondolfo dovrebbe portare scritto uno stuolo di seguaci ad imperitura memoria.
Il Presidente Il Segretario Capecchi Renzo Francesco Mezzotero

Condividi:

Rispondi