Fano città del Carnevale? L’opposizione chiede certezze

Fano città del Carnevale? L’opposizione chiede certezze

FANO – “Con questa mozione chiediamo l’impegno alla giunta di dare certezze e continuità al carnevale e di credere in Fano città del carnevale, titolarità alla carnevalesca tramite anche la concessione dei capannoni, attenzione ai carristi coinvolgendoli di più, una scuola per i carristi pensando quindi al futuro”.

I consiglieri Alberto Santorelli, Maria Antonia Cucuzza, Aramis Garbatini, Davide Del Vecchio, Stefano Aguzzi impegnano il sindaco e la giunta:

a riconoscere “Fano Città del Carnevale” come simbolo di identificazione culturale, sociale e di promozione turistica da esportare in Italia e nel Mondo;
a riconoscere il ruolo dell’Ente Carnevalesca, associazione che oggi può contare più di 1100 iscritti, come associazione titolata alla produzione del carnevale in concerto con l’associazione carristi e con tutte le associazioni presenti sul territorio che si vogliono impegnare per la realizzazione del carnevale, nonché con i privati;
a riconoscere la neonata associazione dei maestri carristi come fonte di idee culturali e artistiche da tenere in considerazione non solo per il periodo di carnevale ma come propulsione positiva per un progetto pluriennale;
a garantire per almeno tre anni le somme al carnevale vincolando la cifra a bilancio pluriennale cosi da avere un ampio respiro per la sua organizzazione;
a completare l’iter di affidamento diretto dei capannoni di Viale Piceno all’Ente Carnevalesca con la formula del comodato d’uso gratuito e a farlo in tempi brevissimi e comunque non oltre il 30 settembre 2015;
a garantire la permanenza dell’Ente Carnevalesca nella sede attuale di Piazza A. Costa, assegnata nel 2013, in quanto finalmente sede visibile e in posizione strategica e accessibile a tutti;
ad impostare e realizzare con gli assessorati turismo, cultura, politiche giovanili e servizi educativi, assieme all’Ente Carnevalesca e all’Associazione Maestri Carristi una Scuola per Carristi da svolgersi nei mesi da marzo ad agosto per permettere la continuità del ruolo di maestro carrista e la passione per il carnevale, soprattutto nei confronti delle giovani generazioni;
a dotare i maestri carristi di un fondo una tantum ad hoc finalizzato a colorare e rendere distintivi e più accoglienti i capannoni di Viale Piceno sulla scia di Fano Città del Carnevale;
a ripristinare il Carnevale Estivo quale veicolo di accoglienza turistica e di promozione del carnevale invernale;
ad avere un ruolo di mediazione tra gli interessi in campo dando sempre segnali di attenzione e positività rispetto al carnevale, cosa non avvenuta dopo la soppressione del carnevale estivo;
ad identificare luoghi simbolo della città con il brand Fano Città del Carnevale e ad utilizzare lo stesso brand in molteplici iniziative promozionali, commerciali e di merchandising rispettando la volontà della città sancita dallo statuto comunale.

Fano, 3 Settembre 2015

I consiglieri comunali:
Alberto Santorelli,
Maria Antonia Cucuzza,
Aramis Garbatini,
Davide Del Vecchio,
Stefano Aguzzi

Condividi:

Rispondi