Fano, cercavano ladri d’appartamento e si trovano davanti un pedofilo. Arrestato albanese

Fano, cercavano ladri d’appartamento e si trovano davanti un pedofilo. Arrestato albanese

FANO – Si sono trovati davanti un uomo mezzo nudo assieme ad un ragazzino di 16 anni in atteggiamenti che non lasciavano spazio all’immaginazione. E’ la scena che hanno vissuto i poliziotti del Commissariato di Fano in un casolare abbandonato a Roncosambaccio, mentre in realtà cercavano ladri d’appartamento. Gli agenti hanno subito allontanato il giovane e ammanettato l’uomo, un 40enne albanese con gli stessi precedenti penali, che si è avvalso della facoltà di non rispondere. Ieri mattina l’arresto è stato convalidato dal Gip Lorena Mussoni che ne ha disposto anche la misura cautelare in carcere. Dovrà rispondere di prostituzione minorile, corruzione di minori e violenza sessuale.

Condividi:
  1. le nostre carceri sono stracolme ,molti immigrati ora hanno imparato il giochetto di far richiesta di risarcimento per le brutte condizioni ( grazie ai vari pannella) quindi perché continuare ad arrestare e pagare questa gente DOBBIAMO RIMANDARLI NEI LORO PAESI..forse le loro carceri sono migliori !!

    Rispondi
  2. magari con un buon avvocato,se la cava

    Rispondi
  3. Ogni volta che un immigrato viene arrestato sempre la stessa storia. Si lamentano tutti del fatto che l’accusato in questione dovrebbe essere espulso dal nostro paese e rimpatriato. Nessuno che elogia i poliziotti per aver permesso alla giustizia di fare il proprio corso. Il non essere italiano non è di per sé sintomo di negligenza nei confronti del diritto. Non è l’emblema della malvagità. La delinquenza non ha nazioni. Quindi basta lanciarsi con questi attacchi razzisti che risultano di un’ipocrisia unica! (ricordatevi sempre chi è che raccoglie i pomodori sotto lo schioppo del sole, chi bada i nostri vecchi).

    Rispondi

Rispondi