Fanesi e Mascarin incontrano le famiglie della scuola elementare di via Caprera

Fanesi e Mascarin incontrano le famiglie della scuola elementare di via Caprera

FANO – Nella giornata di martedì 27 marzo si è svolta, presso i locali dell’I.C: “Nuti”, un’affollata assemblea pomeridiana che ha visto i genitori della scuola primaria di Centinarola confrontarsi con la Dirigente scolastica,Dott.ssa Monica Dalmonte, con l’Assessore ai Lavori Pubblici,Cristian Fanesi e l’Assessore ai Servizi Educativi Samuele Mascarin.
Oggetto dell’incontro le diverse criticità segnalate dalle famiglie e dagli operatori scolastici in relazione al plesso di Via Caprera, ospitante attualmente quattro classi della scuola primaria.
Gli Amministratori locali si sono presentati all’assemblea avanzando una proposta radicale, quella di realizzare per le classi interessate nuovi spazi, funzionali e accoglienti, presso l’edificio scolastico “Nuti” – negli ultimi due anni oggetto di interventi di manutenzione straordinaria per circa 700mila euro – investendo quindi le necessarie risorse per un intervento capace di superare definitivamente i tanti limiti, anche strutturali, del plesso di Via Caprera. senza, al tempo stesso, sottrarre spazi alle attività della “Nuti”.
“Abbiamo ritenuto utile proporre, piuttosto che poche e parziali azioni su un immobile difficilmente ristrutturabile, un intervento in grado in tempi brevi di dare una risposta di qualità alle esigenze educative e di sicurezza emerse” – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici, Cristian Fanesi – “In base all’indicazione unanime dell’assemblea, l’Ufficio Tecnico del Comune di Fano verificherà le possibili soluzioni tecniche e normative e appronterà il progetto per realizzare un intervento da concludere, se non ci saranno problemi, entro l’anno in corso.”
“Nei prossimi giorni, in collaborazione con la Dirigente scolastica, daremo puntuale comunicazione del percorso individuato con il favore unanime che l’assemblea di circa sessanta genitori ha espresso per la nostra proposta ” – aggiunge l’Assessore ai Servizi Educativi, Samuele Mascarin – “E’ un’occasione per dare una risposta concreta e organica a una situazione di difficoltà che si protrae da decenni. Da parte nostra cercheremo di sostenere questo passaggio garantendo alcune soluzioni logistiche come ad esempio il trasporto scolastico”.

Condividi:

Rispondi