Fanesi del Pd: il direttore generale del Comune non può fare campagna elettorale

Fanesi del Pd: il direttore generale del Comune non può fare campagna elettorale

FANO – Il Direttore Generale del Comune di Fano è un dirigente importante per il funzionamento dell’amministrazione pubblica.  Assume importanti ruoli nella gestione della burocrazia comunale tra questi quello di Controllo e Garanzia, capo dell’Avvocatura comunale etc. .  L’art. 97 della Costituzione dice che ‘i pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni di legge, in modo che siano assicurati il buon andamento e l’imparzialità dell’amministrazione.’  Abbiamo letto nell’ultimo mese su organi di informazione locale alcune dichiarazioni fatte alla stampa e considerazioni estratte dai social network riconducibili ad esso.

E’ inopportuno che il punto di riferimento organizzativo di tutta la macchina comunale partecipi a summit politici organizzati dal centrodestra, è inopportuno che un dipendente pubblico che ha il dovere di controllare gli atti comunali prenda posizioni politiche di parte anche contro consiglieri comunali e assessori democraticamente eletti. Non esiste un codice di autoregolamentazione dei dipendenti comunali e chi lo deve far rispettare?

Infine ieri in consiglio comunale, grazie ad una interpellanza urgente del consigliere Ferri, il Sindaco ha potuto rispondere ad alcune considerazioni in merito alle dichiarazioni attribuite al Direttore Generale nei confronti dell’Assessore Silvestri.  Tralasciandone il contenuto, la risposta del Sindaco è stata evasiva quasi a voler giustificare il Direttore Generale (che è anche capo del gabinetto del Sindaco).  Non ha colto certamente la gravità di queste prese di posizione. Ma quello che ci ha più colpito sono le parole dell’assessore Silvestri presente in aula che per fatto personale è intervenuto denunciando che in queste ore e successivamente alle notizie ascoltate e lette sugli organi di informazione, di aver subito “forti pressioni” e di aver tenuto prova.  Il Sindaco ci sembrava molto preoccupato. Insomma 10 anni di governo Aguzzi stanno finendo nel peggiore dei modi.  Con la fine di Aguzzi ci auguriamo che finisca anche lo strapotere di uomini che invece di garantire l’imparzialità del proprio operato finiscono con irrigidire e centralizzare il potere.

 Cristian Fanesi

Consigliere comunale Pd

Nella foto: Giuseppe De Leo, Direttore Generale del Comune di Fano

Condividi:
  1. lo strapotere a volte porta a deliri di onnipotenza…
    poi magari anche quelli molto potenti decadono – vengono condannati – perdono titoli onorifici ecc. ecc.

    Rispondi

Rispondi