Falcineto di Fano, tra tradizione e modernità: torna la Festa della Mietitura

Falcineto di Fano, tra tradizione e modernità: torna la Festa della Mietitura

FANO – – Ha raggiunto i 38 anni di vita e ancora, il suo mix fatto di tradizioni del passato e proposte di ultima generazione, la rende una delle più significative feste del mondo agricolo della provincia di Pesaro e Urbino. Stiamo parlando della 38^ Festa della Mietitura che andrà in scena sabato 27 e domenica 28 maggio nei locali della Cooperativa Falcineto. Un evento vero, che ha protagonisti uomini e donne appartenenti a diverse generazioni, che trascorrono 2 giorni all’insegna dello spirito popolare, dell’allegria e dei valori genuini della solidarietà e del lavoro, dei quali la cooperativa si fa promotrice sin dalla sua fondazione avvenuta 69 anni fa. La Festa della Mietitura è infatti sia la giornata dei ricordi, con la rievocazione dell’aratura, della falciatura e della trebbiatura d’epoca, sia la festa del presente e del futuro, con l’esposizione di nuovo e moderni trattori e attrezzatura di ultima generazione.

“Stiamo arrivando alla fine della settimana dedicata all’agricoltura – ha commentato il presidente della Proloco Fano – Etienn Lucarelli -. Grande soddisfazione anche per la collaborazione che, anno dopo anno, sta crescendo con la cooperativa Falcineto. Dopo le Giornate del Grano che hanno registrato un grande afflusso di partecipanti, concluderemo con una bellissima festa che richiama alle vere tradizioni del mondo agricolo. Il mio ringraziamento pià sentito va ancora a quelli che hanno partecipato e collaborato alla realizzazione di questa splendida manifestazione”.

Si inizierà sabato alle 15.30 con l’assemblea generale dei Soci della Cooperativa Acof, fino ad arrivare alle 17 con l’esposizione completa di macchine agricole nuove e d’epoca (permanente fino a domenica 28). Alle 21 via ai balli con la serata danzante animata dall’orchestra “Fabio e Silvia” (ingresso libero). A chiudere la giornata, alle 23, la presentazione e dimostrazione dell’antico “Gioco della Morra” a cura del club “Compagni di Morra e Merende”.

Domenica 28 maggio, la giornata sarà aperta alle 10 dalla 69^ Assemblea Generale Ordinaria dei Soci della Cooperativa Agricola Falcineto. Alle 11 si svolgerà la Premiazione Soci Fondatori della Società sportiva Falcineto in occasione del suo Trentennale. Una storia, quella dell’associazione sportiva, iniziata l’8 maggio 1987, nell’allora bar Biagion di Falcineto, grazie all’opera di 37 giovani che decisero di mettere insieme le proprie idee e passioni al fine di promuovere la diffusione dello sport, proponendolo come servizio e miglioramento dell’educazione sociale attraverso la partecipazione allo sport. Tornei estivi di calcio, gare ciclistiche, realizzazione di un campo da calcio, apertura di un circolo soci, sono solo alcune delle attività che l’associazione sportiva ha realizzato nel tempo. Iniziative, realizzate tutte tramite il volontariato, che ancor oggi promuovono il sano divertimento e valori ai quali la società moderna non può rinunciare: il rispetto, la lealtà e l’ordine.

Alle 15, sempre alla Cooperativa Falcineto, si svolgerà uno dei momenti più attesi della due giorni di festa, che dà il nome a tutta la manifestazione: la Festa della Mietitura, con rievocazioni di mezzi d’epoca, di falciatura, trebbiatura, aratura ed estirpatura, i quali saranno impegnati nei campi con vere e affascinanti dimostrazioni. Alle 18 si tornerà a ballare con l’esibizione dei maestri delle scuole di ballo. Il momento sarà accompagnato da un ricco buffet a base di dolci offerto a tutti i partecipanti. La giornata terminerà con la Serata Danzante che vedrà nuovamente protagonista l’orchestra “Fabio e Silvia”.

“Siamo davvero felici e fieri di aver raggiunto lo splendido traguardo della 38^ edizione – ha commentato Francesco Mei, presidente della Cooperativa Falcineto -. Dal 2015 è nata questa grande collaborazione con la Proloco di Fano che, tramite il suo presidente Etienn Lucarelli, ha pensato a noi per creare una settimana di eventi dedicati interamente al mondo dell’agricoltura, collegando la festa alla, Fiera Agricola Fano Geo. Ringraziamo anche la Bcc per aver sponsorizzato la Festa della Mietitura sin dalla sua nascita e il Comune di Fano per averla sempre patrocinata e per averci concesso in affitto 30 ettari di terreno da coltivare, con la speranza che questa disponibilità rimanga anche per il futuro”.

Condividi:

Rispondi