Deroghe, Rinaldi (Progetto Fano): “I Giovani più Seri del Sindaco”

Deroghe, Rinaldi (Progetto Fano): “I Giovani più Seri del Sindaco”

FANO – “In questi ultimi mesi più di una volta abbiamo rilevato le difficoltà del sindaco a gestire la città, e allo stesso tempo la sua maggioranza. Sempre più spesso la linea politica del sindaco è discordante da quella dei partiti e delle liste civiche che lo supportano, lo abbiamo visto nelle diverse tematiche quali, Aset, bilancio comunale, Turismo, Eventi, Carnevale, Fano dei Cesari e regolamenti comunali per la gestione dei locali volti all’intrattenimento.

Non ultimo infatti, l’episodio di ieri, nel quale il segretario della lista “NOI GIOVANI” (lista all’interno della maggioranza) ha incontrato il proprio sindaco per cercare una soluzione a questo problema delle deroghe al regolamento comunale, fatto passare come un confronto positivo all’interno della maggioranza, mentre invece è una palese dimostrazione del poco dialogo che hanno all’interno, e della improvvisazione che utilizzano per amministrare questa città.

Il dialogo non va fatto sui giornali quando si amministra una città, ma all’interno delle sedi opportune, senza mettersi in mostra per un finto dialogo avuto, non è concepibile che il segretario di una lista che porta il nome di Seri, debba prendere un appuntamento per dialogare con il suo sindaco.

Sembra di assistere a una partita di tennis, dove i giocatori però sono della stessa squadra, (e pur di dimostrare che non sono immobili, si fanno anche opposizione da soli ) mentre il pubblico assiste allibito.

Non serve irrigidire le norme se queste addirittura non vietano ad alcuno di ascoltare musica e di ballare. L’amministrazione lasci libertà di esprimersi e faccia rispettare le leggi senza però inventarsele.

Stiamo assistendo sempre più ad un continuo degrado non solo della città, ma anche di tutte le attività produttive che fino agli scorsi anni, animavano (e nonostante tutte le difficoltà continuano ad animare) la nostra città, alle quali dovrebbero andare il nostro aiuto e i nostri ringraziamenti, invece di continuare ad intralciarli”.

MARIO ALBERTO RINALDI

Coordinatore Giovani Progetto Fano

Condividi:

Rispondi