Denunciati due rumeni sorpresi con biciclette rubate, segnalati quattro giovani assuntori di stupefacenti

Denunciati due rumeni sorpresi con biciclette rubate, segnalati quattro giovani assuntori di stupefacenti

PESARO – I carabinieri della Compagnia di Pesaro anche nel periodo delle vacanze pasquali hanno effettuato numerosi servizi di controllo del territorio con la presenza di numerose pattuglie anche in abiti civili. Nel corso dei numerosi servizi perlustrativi i militari dell’Arma hanno effettuato molteplici controlli stradali e perquisizioni d’iniziativa, che hanno interessato la città di Pesaro e il territorio dei comuni vicini.
Nel corso delle operazioni i militari della Stazione di Borgo Santa Maria hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione due cittadini rumeni senza fissa dimora sorpresi in via Gagarin con delle biciclette rubate del valore di circa 500,00 euro. Le bici sono state sequestrate in attesa dell’individuazione dei proprietari.
Sempre viva l’attenzione sul Parco “Miralfiore”, dove i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile, nel corso di diversi controlli hanno identificato e segnalato come assuntori di s.s. un 39enne pakistano, una 40enne e un 21enne pesaresi, trovati in possesso di piccole quantità di marijuana, mentre un quarto giovane albanese 30enne trovato con 1 gr. di hashish, è stato segnalato dai militari di Gabicce Mare.
I Carabinieri della Stazione di Montecchio di Vallefoglia inoltre hanno denunciato per omissione di soccorso a seguito di incidente un pesarese del ’33 il quale, dopo aver urtato con la propria auto un minorenne del posto facendolo rovinare a terra, si era allontanato dal luogo del sinistro senza prestare soccorso. L’uomo veniva individuato grazie alla prontezza di riflessi di un carabiniere della locale stazione libero dal servizio che riusciva ad annotare la targa e seguirlo in attesa dell’arrivo della pattuglia che lo identificava. Il giovane fortunatamente riportava solo lievi ferite ed escoriazioni.
I servizi svolti dai militari della Compagnia hanno consentito di controllare in totale 111 persone e 76 veicoli, effettuare 8 perquisizioni, elevare 10 contravvenzioni al Codice della Strada, ritirare 1 patente di guida e denunciare un 30enne albanese sorpreso alla guida sotto l’effetto dell’alcool.

Condividi:

Rispondi