Delibera dell’UdC e Progetto Fano: “Istituire la casa comunale delle Start Up”

Delibera dell’UdC e Progetto Fano: “Istituire la casa comunale delle Start Up”

FANO – “Durante la discussione del bilancio abbiamo proposto come gruppi consiliari di promuovere l’imprenditoria Giovanile ed in particolare di attivarsi per creare laboratori di Start Up, ma tutti gli emendamenti anche quelli di minore importo sono stati bocciati dalla maggioranza di Sinistra, che evidentemente non riesce a leggere con lucidità il grave momento di crisi che le attività economiche stanno vivendo e l’alto numero di giovani disoccupati.

La vera emergenza da affrontare se non vogliamo avvitarci in una spirale ​depressiva per la nostra ​economia è ​promuovere la produzione e le imprese.
L’economia reale non è ​la somma dagli enti pubblici, dalle banche, dalle assicurazioni e d​elle grandi imprese pubbliche​,​che nella storia Italiana hanno privatizzano gli utili e caricato sul pubblico le perdite o i salvataggi con soldi pubblici.
L’economia Italiana è retta dalla produzione di quelle 3.813.805 imprese micro – piccole – medie circa il 9​2 % di imprese in Italia in buona parte a conduzione familiare, con 12.213.303 cittadini occupati cioè l’​75% del nostro paese media 64 imprese ogni 1000 abitanti.

Per questo motivo tutte le azioni rivolte a favorire processi di costituzione di nuove imprese è fondamentale, e la nostra delibera cerca di agevolare le giovani imprese nei settori della Cultura, Turismo ed innovazione tecnologica, mettendo a disposizione gratuitamente per 2 anni uffici, con connessione internet e energia elettrica etc, i soggetti saranno individuati attraverso un bando pubblico.

Speriamo che la giunta e la maggioranza di Sinistra diano un segno di vitalità”.

Davide Delvecchio
Alberto Santorelli
Aramis Garbatini

Condividi:

Rispondi