Dario Fo: Fano unica città con il privilegio del ‘suo’ Carnevale

Dario Fo: Fano unica città con il privilegio del ‘suo’ Carnevale

FANO – “Fano è stata l’unica città al mondo ad aver avuto il privilegio di un carnevale firmato da Dario Fo, nel 2003. Fu un’esperienza eccezionale che coinvolse la città intera e rese protagonisti attivi qualche centinaio, se non migliaia di cittadini, con i bambini in prima fila”. Così in una nota il vice sindaco e assessore alla Cultura Stefano Marchegiani. “Dario Fo, da gran giullare e grande artista, fu capace di reinventare il carnevale di Fano con una interpretazione originale, rivoluzionaria, straordinaria, assolutamente non banale – ricorda -. Seppe coniugare il rito tradizionale della festa in uno spettacolo che coinvolse i luoghi simbolo della nostra città, dal mare all’arco d’Augusto, dal Palazzo della Ragione alle scuole cittadine in un racconto carnevalesco dove dentro ci fu la storia della nostra civiltà, dai miti, ai riti, dalle pulsioni alle emozioni, dalla storia all’attualità. Come solo sa fare un grande artista e un Premio Nobel. Tutto ciò che ci ha insegnato – conclude – resta un patrimonio culturale di grande valore che Fano non dimenticherà e custodirà come memoria e insegnamento per gli anni a venire”.

Condividi:
  1. Giusto per curiosità: si favoleggiava che la sua”presenza” era costata al comune di Fano qualcosa come 300 milioni di lire. C’è qualcuno che sa esattamente come andarono le cose? Perché se fosse vero, con tutti i poveracci che ci sono, non sarebbe una cosa di cui andare fieri, né da parte di chi a suo tempo li ha stanziati (e adesso magari inconsapevolmente ne celebra la partecipazione), né da parte di chi li ricevette perché non credo proprio che ne avesse necessità.

    Rispondi
  2. E poi arrivó Aguzzi con le Lecciso contro il carnevale di Fo da non ripetere assolutamente. Fano avrebbe potuto vantarsi della sua collaborazione più continutiva ma tutto ilcentrodestra era contrario cone da prigramma elettorale

    Rispondi

Rispondi