Dal Veneto alla Puglia per i corsi di formazione Asi

Dal Veneto alla Puglia per i corsi di formazione Asi

FANO – Una domenica targata Asi quella di ieri per circa 50 sportivi di tutte le fasce d’età che si sono dati appuntamenti in due luoghi simbolo dell’ente di promozione sportiva locale: la palestra Venturini, che è anche sede di Asi Pesaro, e la palestra della scuola media Nuti.
Alla palestra Venturini, sotto la direzione tecnica di Angelo Vicelli, responsabile nazionale Asi Tennis e Sammy Marcantognini, presidente Asi Marche e responsabile Asi settore Psicologia dello sport, è andato in scena il Corso di Formazione per diventare preparatore fisico per il tennis, corso riconosciuto a livello nazionale tanto che a prendervi parte sono stati allenatori ed istruttori provenienti da Marche, Abruzzo, Lazio, Campania, Veneto e Puglia.
Ad alternarsi sul “palco” della Venturini, oltre a Vicelli e Marcantognini, diversi membri dello staff Asi tra cui Fillippo Vergoni che con ausilio di materiale didattico ed esercitazioni pratiche ha spiegato come approcciarsi ai ragazzi compresi tra una fascia d’età dai 5 ai 10 anni. Dopo Vergoni la parola è passata a Giulia Del Bene con cui si sono fatti approfondimenti sull’attività motoria e coordinativa sempre per quanto riguarda la stessa fascia d’età. Nel pomeriggio il professor Carlo Ferri Marini ha illustrato le tecniche di insegnamento per i ragazzi dagli 11 ai 16 anni e per gli adulti mentre Alessandro Ascierto, già allenatore del settore giovanile del Fano Rugby, ha effettuato delle esercitazioni pratiche sul contatto e l’allenamento all’aggressività.
E mentre alla palestra Venturini Asi formava nuovi preparatori atletici, alla scuola Nuti tanti bambini hanno preso parte alla “Festa di Primavera del Giocasport”, una sorta di raduno tra tutti i bambini che da settembre stanno partecipando all’iniziativa di Asi e Sportfly che si svolge, oltre che alla palestra Nuti, anche nelle strutture “Venturini” e “Montesi”. All’esterno della palestra i bambini hanno sperimentato la corsa campestre, all’interno il pentathlon, tra le cui discipline hanno riscosso un grandissimo successo la scherma e il tiro al bersaglio. Al termine della manifestazione un piccolo rinfresco ha dato modo a genitori, insegnanti, parenti e bambini di poter passare del tempo insieme relazionandosi sulla crescita e i miglioramenti dei ragazzi.
“Il nostro obiettivo è diffondere la pratica sportiva tra i bambini – commenta uno dei responsabili, Alessandro Ascierto – per un sano sviluppo corporeo ed emotivo. La missione del Giocasport è quella di abbattere la sedentarietà che purtroppo in molti casi prende il sopravvento. L’eccessivo tempo passato davanti la televisione, il computer o il cellulare può essere deleterio per la crescita del bambino e ciò che noi vogliamo impedire è proprio questo organizzando giornate come quella di ieri. Ringrazio di cuore i genitori e gli educatori che hanno permesso di trascorrere una giornata di festa, resa ancora più bella dal meteo che ha permesso ai ragazzi di effettuare delle attività anche all’aria aperta”.
Il Giocasport proseguirà fino a fine maggio (Palestra Venturini martedì e giovedì ore 16-17 scuola materna e 17-18 scuola elementare; Palestra Nuti lunedì e venerdì 16-17 scuola materna, lunedì 17-18 e venerdì 15-16 scuola elementare; Palestra Montesi Sant’Orso lunedì e mercoledì ore 16-17) poi la palla passerà ai Centri Estivi Jump pronti ad accogliere oltre 600 bambini per un’estate sicura e divertente sempre sotto il segno di Asi.

Condividi:

Rispondi