Creazione di un ATO unico regionale, il M5S scrive al sindaco

Creazione di un ATO unico regionale, il M5S scrive al sindaco

FANO – La lettera invita il primo cittadino a contrastare apertamente, in sede di Gruppo di Lavoro Ristretto ATO, il disegno regionale di un’ATO unica, con l’obiettivo di farsi davvero garante del mantenimento completamente pubblico del Servizio Idrico.

“Gentilissimo Sig. Sindaco Abbiamo appreso da fonti terze che Martedì 29 Settembre alle 12.15 si riunisce un gruppo di lavoro ristretto dell’ATO che tra le altre cose ha il compito di portare avanti la riflessione sull’ATO e i suoi strumenti e sulla gestione del Servizio Idrico Integrato. Ci risulta che lei faccia parte di questo gruppo di lavoro ristretto.
Sembrerebbe inoltre che alcuni rappresentanti dell’ATO abbiano già incontrato i funzionari
regionali per discutere delle osservazioni ricevute ma anche della creazione di un ATO unico
regionale.
La creazione di un ATO unico regionale significherebbe il passaggio a una gestione NON
completamente pubblica dell’acqua, perché sappiamo tutti benissimo che è intenzione della
Regione in questo momento affidare la gestione (unica) dell’eventuale ATO unico regionale ad
Hera.
Signor Sindaco, questo è il passaggio che lei deve temere ed osteggiare già da ora in tutti i modi,
se è davvero a favore dell’acqua pubblica. Fano dentro l’ATO non gioca un ruolo qualunque,
avendo già da solo il 12.07% delle quote ed una presa di posizione determinata e inflessibile
sull’acqua pubblica non passerebbe sicuramente inosservata. Ma ovviamente non è una battaglia
che può vincere da solo e quindi deve assolutamente lavorare per portare altri sindaci su questa
posizione.
Le chiediamo quindi:
‐ Di partecipare a queste attività facendo di tutto per contrastare il disegno regionale di
creazione di un ATO unico e quindi di una gestione unica del Servizio Idrico che verrà poi
inevitabilmente data in mano a soggetti NON completamente pubblici
‐ Di lavorare per portare tutta l’AATO (e quindi tutti i sindaci) a condividere la necessità di
una gestione COMPLETAMENTE PUBBLICA del Servizio Idrico Integrato

‐ Di tenere informati tutti i cittadini e il Consiglio Comunale già dalla seduta della stessa
serata di domani 29.09.2015 delle evoluzioni che le verranno presentate e il parere della
Regione sull’ATO e sul Servizio Idrico, con specifica comunicazione a riguardo
‐ Di non prendere decisioni affrettate nell’incontro di Martedì in un gruppo ristretto ma di
riportare a tutti i Comuni e a tutti i relativi consigli comunali gli orientamenti della Regione
e le valutazioni sulle osservazioni proposte
‐ Di avviare un gruppo di lavoro con tutti i consiglieri che siano interessati che possa essere
costantemente e direttamente informato da lei delle fasi e argomenti in discussione, così
da evitare in futuro di apprendere queste informazioni all’ultimo momento e da terzi.

Consiglieri Comunali Movimento 5 Stelle – Fano
Roberta Ansuini
Hadar Omiccioli

Condividi:

Rispondi