Convegno “La Polizia a difesa delle donne”, organizzato dalla Polizia di Stato

Convegno “La Polizia a difesa delle donne”, organizzato dalla Polizia di Stato

PESARO – Nella mattinata odierna, presso il Salone Metaurense della Prefettura di Pesaro e Urbino, organizzato dalla Polizia di Stato, si è tenuto il convegno sul tema “La Polizia a difesa delle donne”.
La manifestazione, che rientra fra le iniziative di sensibilizzazione in ambito nazionale, fortemente volute dal Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza in occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, istituita con la Risoluzione ONU nr. 54/134 del 17 dicembre 1999, in ricordo dell’eccidio delle sorelle dominicane Mirabal ad opera delle squadre del terrore del dittatore Trujillo, avvenuto nel 1960, si è aperta con i saluti del Prefetto dr. Attilio Visconti e del Questore dr. Antonio Lauriola.
Si sono quindi succediti gli interventi degli esperti del settore. In particolare il Dirigente della Divisione Anticrimine della Questura dott.ssa Natalina Baiocchi ha illustrato alcuni aspetti dell’attività di prevenzione della Polizia, trattando anche dell’applicazione del provvedimento di ammonimento da parte del Questore, strumento di grande efficacia che, ad un anno dall’entrata in vigore della normativa 119/2013, è stato applicato nella nostra Provincia, soprattutto a casi di violenza domestica, in otto occasioni. Successivamente ha preso la parola la dott.ssa Lorena Mussoni, Magistrato presso il Tribunale di Pesaro, che ha affrontato la tematica relativa alle indagini in casi di persecuzione ed alle misure cautelari applicabili nei confronti dello stalker. A seguire le operatrici Dott.ssa Simona Giommi del Centro Antiviolenza, la dott.ssa Federica Panicali dell’Associazione Percorso Donna e la psicologa dott.ssa Milena Volpe, hanno affrontato l’argomento del sostegno alle vittime. Particolarmente toccante la testimonianza di Eleonora M., una 26enne vittima di atti persecutori, la quale ha parlato della propria esperienza umana e dei disagi e delle sofferenze delle donne oggetto di tali violenze.
L’attenzione dei presenti è stata catturata, inoltre, dal messaggio di Lucia Annibali, vittima di un grave caso di persecuzione, la quale ha voluto indirizzare alle Forze dell’Ordine, alla Magistratura ed ai ragazzi presenti, circa 200 studenti delle scuole medie superiori di Pesaro, un’esortazione a fare tutto il possibile per evitare il ripetersi di tali episodi, a sostenere in ogni modo le vittime e soprattutto a segnalare ogni situazione di prevaricazione e violenza nel quale dovessero rimanere coinvolti o di cui comunque dovessero venire a conoscenza.
Il messaggio viene allegato integralmente al presente comunicato.
Iniziative come il convegno in argomento, rappresentano, indubbiamente, importanti contributi per una auspicato cambiamento culturale per quanto riguarda il modo di concepire la relazione sentimentale ed affettiva, che non deve essere vissuta come possesso e controllo dell’altro e deve, invece essere improntata al rispetto reciproco, anche quando finisce.
Seguono i dati relativi all’attività di prevenzione e contrasto nella Regione.

polizia donne

polizia in difesa delle donne

Condividi:

Rispondi