Cellulare antitaccheggio e panciera per nascondere la refurtiva. Arrestati due ladri serbi

Cellulare antitaccheggio e panciera per nascondere la refurtiva. Arrestati due ladri serbi

PESARO – Gli agenti della Volante di Pesaro hanno arrestato per furto aggravato e ricettazione due cittadini Serbi, una donna di anni 45 senza precedenti penali e un uomo di anni 42 con precedenti specifici, a seguito di una segnalazione fatta al 113 da personale della profumeria “Limoni” di Via Branca. I due malviventi sono stati sorpresi e bloccati in piazza Matteotti dopo essersi allontanati frettolosamente dall’esercizio pubblico dove i commessi avevano notato il loro comportamento sospetto. Originale è risultato il modus operandi dei due ladri; infatti dal controllo effettuato l’uomo veniva trovato in possesso di un congegno elettronico, celato in un vecchio cellulare, usato per schermare i sistemi di antitaccheggio dei negozi e con indosso una panciera usata per occultare i profumi che rubava. Lo stesso era in possesso anche delle chiavi di un auto parcheggiata in Via Don Minzoni presa a noleggio per effettuare i furti. Dalla perquisizione effettuata sull’autovettura, sno state rinvenute 131 confezioni di profumo per un valore di mercato di circa 9.500 euro e un navigatore satellitare, dal quale il personale operante poteva risalire ai vari negozi della catena Limoni nei quali i ladri avevano presumibilmente consumato i furti. I due cittadini serbi nella mattinata odierna sono stati processati per direttissima e condannati, l’uomo 1 anno e 8 mesi di reclusione e 700,00 euro di multa, la donna 1 anno e 6 mesi di reclusione e 600,00 euro di multa.

Condividi:

Rispondi