Cartoceto, il candidato Rossi interviene su lavori pubblici e centralità della persona

Cartoceto, il candidato Rossi interviene su lavori pubblici e centralità della persona

LUCREZIA – Sede piena e grande entusiasmo giovedì sera per l’appuntamento di #tralagente, il terzo dedicato alla scrittura condivisa del programma di Facciamo Futuro che conclude così il primo capitolo delle iniziative di politica partecipata lanciato dal candidato a sindaco di Cartoceto Enrico Rossi. Le ultime due aree programmatiche trattate, hanno riguardato la Centralità della persona (pubblica istruzione, diversabilità, anziani, giovani, pari opportunità e famiglia) e lavori pubblici-viabilità.  Nell’ambito dell’istruzione e politiche educative i punti prioritari riguardano la prosecuzione del lavoro fatto in questi cinque anni per la realizzazione del nuovo campus scolastico di Lucrezia, di cui i lavori partiranno nel prossimo mese di settembre e per l’adeguamento sismico del plesso di Cartoceto per il quale sono disponibili centomila euro.  È stata poi l’insegnante Francesca Ciacci, un’addetta ai lavori, a porre l’accento sulla necessità di attivare corsi sulla genitorialità e sulle devianze giovanili. A questo si aggiunge l’attivazione di progetti di scambio tra pubblica amministrazione e agenzie formative e la creazione di uno sportello di consulenza e supporto psicologico per i giovani che ne hanno necessità.

Altro progetto a cavallo tra servizi educativi, sociali ed educazione al mangiar bene è la creazione dell’orto didattico, con l’ipotetica collaborazione dei nonni. Un modo per insegnare ai più piccoli la virtù della pazienza e dell’attesa, per metterli in relazione con i saperi della terra e della buona alimentazione.  Per le politiche incentrate sulla persona, ad illustrare il percorso di Facciamo Futuro è l’assessore ai servizi sociali uscente, Michele Mariotti. Rafforzare il rapporto con Villa Evelina, valorizzare la collaborazione in rete tra le associazioni di volontariato, potenziare il servizio di recupero delle eccedenze alimentari giornaliere e stipulare una convenzione con l’Ant, l’Associazione Nazionale Tumori, per affiancare le famiglie degli ammalati.

Vanno istituiti strumenti di aiuto alle famiglie in difficoltà: dalla Family Card per i nuclei numerosi, ai buoni spesa da impiegare per gli acquisti nei negozi del territorio. Mariotti ha poi confermato la prossima costruzione del nuovo centro anziani di cui presenterà il progetto definitivo nei prossimi giorni. Per i lavori pubblici e la viabilità la priorità assoluta va al rifacimento degli asfalti soprattutto in quelle zone ad oggi quasi del tutto impraticabili, alla ricostruzione delle mura urbiche, alla messa in sicurezza delle zone sensibili alla velocità troppo sostenuta e al ripensamento di un nuovo piano del traffico.

Rossi propone la creazione di percorsi cicloturistici, piste pedonali e sentieri verdi che vadano ad incentivare il trasporto sostenibile e il turismo. Si fa largo il progetto di riconvertire il tratto ferroviario Fano-Urbino a pista ciclo-pedonale. Tra le proposte anche la costruzione della sede della banda e di uno spazio per i giovani.

UFFICIO STAMPA

ENRICO ROSSI

Condividi:

Rispondi