“Cartoceto Dop, il Festival” prosegue la quattro giorni dedicata all’olio. Domani arriva la Bandita

“Cartoceto Dop, il Festival” prosegue la quattro giorni dedicata all’olio. Domani arriva la Bandita

CARTOCETO – Il lungo weekend di “Cartoceto Dop, il Festival” si è aperto ieri pomeriggio accogliendo tra le mura antiche del centro storico di Cartoceto i tanti amanti dell’olio e i curiosi giunti nel borgo alla scoperta delle attrazioni del festival. La Banda Rei, prima marching band ad aprire il weekend, ha inaugurato i concerti di strada nell’attesa delle big band di sabato e domenica e ha aperto la serie di concerti serali presso la Locanda Degusto nel salone sotto il Teatro del Trionfo.
Intanto luci puntate sulla giornata di domani. Un sabato scoppiettante e ricco di iniziative quello che già dalla mattina apre il sipario su Cartoceto con gli stand dei produttori in piazza Garibaldi e il Giardino di Bacco per le degustazioni si prepara già per un aperitivo pre pranzo.
Dalle 11 in piazza Garibaldi rombano i motori delle Harley Davidson della VII Legio, un raduno che alle 15, dopo pranzo, si trasformerà in un momento musicale con il Black Cat Trio featuring Giacomo Pietrucci, chitarre elettriche e hardcore per un concerto da centauri.
Lo spazio bimbi presso la biblioteca si apre alle 16 e sino alle 19 ospitando per l’occasione anche un laboratorio di incisione su rame tenuto dallo scultore Giovanni Pupita. Sempre ai bambini è dedicato lo spettacolo clownistico in piazza Garibaldi delle 16.30.
Alle 16 un momento dedicato alla storia di Cartoceto, alle sue tradizioni, nel sapiente intreccio con l’arte. Presso l’antico lavatoio infatti con il titolo “Il cantastorie: incontri, racconti, poesie, musica al lavatoio”, la giornalista Annarita Ioni e la pianista Francesca Matacena tesseranno le storie del lavatoio tra musica e parole.
Dalle 17 poi spazio alla Big Band che suonò davanti a Papa Benedetto XVI, Bandita. Undici elementi per una animazione itinerante per le vie di Cartoceto. Musica, energia e divertimento per tutti i gusti.
Alle 18 presso il Palazzo del Popolo in piazza Garibaldi, Giovanni Fabiano presenta “Cartoceto uno squarcio di sole”, un’antologia per parlare del borgo e tracciarne un ritratto.
La musica torna a pervadere gli ambienti della Locanda Degusto domani sera alle 21. Tra un boccale di birra artigianale, una degustazione di rum e cioccolato o una tisana calda da gustare con genuini dolcetti, il CialtronTrio tiene un concerto tra “swing, ironia e amore per la bella musica”.
Per chi invece ama il piacere della tavola, dalle 19 e fino a tarda sera si aprono le varie osterie diffuse.

Condividi:
  1. In pratica il borgo in festa senza olio ne olive 🙁

    Rispondi

Rispondi